”La vita è una figata” il programma di Bebe Vio

Bebe Vio sbarca su Rai Uno con il suo programma ''La vita è una figata''.

Bebe Vio, intervista a Le Iene: Servizio Sabrina Nobile (Video 13 novembre 2016)

Domenica 8 ottobre alle 17:45 Rai 1 ospiterà l’esordio televisivo della campionessa paraolimpica Bebe Vio, questa volta nei panni di conduttrice. La ragazza, che da poco ha compiuto vent’anni, si mette nuovamente in gioco dopo aver vinto ben quattro medaglie d’oro (di cui una alle ultime Olimpiadi di Rio de Janeiro) e aver collezionato un gran numero di selfie che hanno fatto molto parlare di lei (tutti ricorderanno quello con Barack Obama).

Uno mattina Estate ed Estate in Diretta: chi condurrà i programmi di Rai 1?

La vita è una figata

Il programma, presentato a Che tempo che fa, è un inno alla vita e al coraggio. Ne è testimone il titolo, “La vita è una figata”, nato da un’affermazione del padre durante la convalescenza a casa. Bebe, senza mai perdere il sorriso, ha raccontato a Fazio (e a tutta Italia) che quella frase le è stata detta in un momento di grande sconforto, successivo all’amputazione dei quattro arti a causa della meningite fulminate del 2008.

Al rientro dall’ospedale, il giorno del suo compleanno, il dolore dovuto alle medicazioni effettuate dal padre stesso senza la somministrazione di morfina, l’ha portata a valutare l’idea del suicidio, subito accantonata dalla genuina e intensa espressione paterna.
Il programma sarà portavoce non solo delle sue conquiste, ormai note al pubblico, ma anche di quelle di altri che, senza mai mollare, ce l’hanno fatta. Tra gli ospiti alcuni nomi come Geppi Cucciari, Alex Zanardi, Martin Castrogiovanni; Bebe afferma, però, che il bello è “che sono tutte persone normali” alcune con grandi sogni altre, invece, molto “scialla”.
Quello che ci aspettiamo dalle sei puntate non è solo la conferma di quel coraggio e quella voglia di vivere di cui la campionessa è diventata portavoce ma, soprattutto, un po’ di sana ironia e spensieratezza che, certamente, serve ad un palinsesto carico di programmi spesso incentrati solo sulle atrocità di un mondo che, diciamolo, non è propriamente una “figata”.
Forse il giovane spirito e la semplicità con la quale Bebe affronta la vita potranno svecchiare un po’ una Rai sempre troppo seria e ligia alle regole.