Manichini al Colosseo, Codacons: “Partite all’Olimpico a Porte Chiuse”

Il macabro episodio dei manichini al Colosseo non sfugge al Codacons. Prossime partite all'Olimpico a porte chiuse: questa la punizione per i tifosi biancocelesti?

Lazio-Roma 0-2 Risultato Finale

E’ palpabile la tensione a Roma nelle ultime ore dopo l’esposizione-impiccagione di tre manichini raffiguranti i calciatori dell’As Roma nei pressi del Colosseo. Il Codacons, Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, non sottovaluta l’episodio messo in atto dai tifosi della Lazio. Carlo Rienzi, Presidente del Codacons annuncia: “Le prossime partite della Lazio all’Olimpico potrebbero giocarsi a porte chiuse”.

Manichini dei Giocatori della Roma impiccati al Colosseo: il fatto

Il derby di domenica tra Roma e Lazio si è protratto anche fuori dal campo. La scorsa notte vertici del tifo della Lazio hanno esposto tre manichini impiccati nei pressi del Colosseo. Questi indossavano le maglie di De Rossi, Salah e Nainggolan. Lo striscione intimidatorio recitava: “un consiglio, senza offesa… dormite con la luce accesa”. Un episodio davvero macabro e preoccupante che non è sfuggito all’occhio attento del Codacons.

Come annuncia Carlo Rienzi, presidente del Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, le prossime gare all’Olimpico potrebbero essere a porte chiuse. “Tolleranza zero verso una simile minaccia” – avvisa il presidente del Codacons, “Roma non merita tifosi del genere, rovinano l’immagine della città” – conclude Rienzi. Molto probabile che i tifosi della Lazio, dunque, pagheranno duramente tale gesto con l’allontanamento dallo stadio della Capitale. In un momento di altissima tensione in casa Roma, la squadra di Spalletti si vede costretta ad affrontare anche episodi preoccupanti messi in atto dai rivali della Lazio.