Milano Fashion Week, omaggio a Franca Sozzani in Duomo

Omaggio ad una grande donna, punto nevralgico della moda italiana

Milano Fashion Week, omaggio a Franca Sozzani in Duomo

La Fashion Week di Milano, cominciata il 22 febbraio arriva oggi 27 febbraio al capolinea. Milano ha deciso di rendere omaggio ad una grande donna del giornalismo e della moda Franca Sozzani, venuta a mancare dopo una lunga malattia, il 22 dicembre scorso, un mese prima di compiere 67 anni.

L’OMAGGIO DI MILANO

Proprio oggi, nel Duomo di Milano, si sta svolgendo un memoriale in ricordo di Franca Sozzani. La grande signora della moda, oltre ad aver avuto una carriera grandiosa, dal 2015 era diventata capo responsabile di tutte le pubblicazioni Vogue in lingua italiana. A salutarla ed omaggiarla tantissime persone della moda, della politica e altro : Naomi Campbell, Valentino, Carla Bruni, Matteo Renzi e tanti tanti altri. Il memoriale, cominciato alle 14:30, si tiene all’interno del Duomo di Milano.

UNA VITA PER LA MODA: FRANCA SOZZANI

Originaria di Mantova, una volta laureata in Lettere e Filosofia, inizia subito a dedicarsi alla moda, lavorando dapprima per Vogue Bambini. Per lei sarà poi solo un’ascesa. A partire dal 1988 fino alla sua morte, Franca Sozziani è stata direttrice di Vogue Italia, poi divenuta anche responsabile di L’Uomo Vogue. Inoltre è stata direttrice editoriale di Condè Nest, la famosa casa editrice che pubblica Vogue e altre importanti riviste come Vanity Fair e The New Yorker. Nel 2015 era divenuta responsabile inoltre, anche di Vogue Sposa Vogue Bambini, divenendo così  responsabile di tutti i periodici con il marchio Vogue in Italia.

Laureata in Filosofia, sta per concludere la sua seconda laurea magistrale in Studi teatrali e del cinema alla Ludwig-Maximilians-Universität, di Monaco di Baviera. Originaria di Roma, ha vissuto a Berlino, Monaco e Parigi, dove ha studiato all’università Sorbonne. Appassionata di cinema, teatro, spettacolo e storia dell'arte. Nella scrittura unisce la riflessione teorica appresa dalla filosofia e l'amore per le arti.