Mostra Gento-Ban a Torino: Programma Completo

Mostra Gento-Ban a Torino: Programma Completo

Dal 28 luglio al 28 agosto, presso il Museo d’Arte Orientale di Torino, approda “Gento-Ban”, illusioni di luce, un viaggio dentro le luci e i colori del Giappone di fine ottocento.

Protagonisti centrali dell’esposizione, novanta “Gento-Ban”, fotografie e vetrini colorati a mano risalenti alla fine XIX secolo, originariamente utilizzati come souvenir per i turisti dell’epoca in visita all’Impero del Sol Levante.
Attribuito durante l’età dell’impero Meiji (1868-1912), il nome gento-ban prende significato da “gen”, fantasma o illusione, “to”, luce o lampada, e “-ban”, placchetta o lastra.
Infatti, grazie ad un particolare proiettore, i vetrini si trasformano in vere e proprie diapositive che regalano ai visitatori intensi effetti visivi raccontando, attraverso le canoniche immagini di samurai, geishe e prospettive del Monte Fuji, la secolare cultura giapponese.
I gento-ban, relegati per tantissimo tempo al ruolo di semplici souvenir turistici, ebbero tuttavia una grande importanza culturale, riscoperta soltanto di recente, essendo tra i primi oggetti in grado di svelare all’Europa e al mondo Occidentale, il magico volto del Giappone nelle sue atmosfere più tradizionali, dopo secoli d’isolamento socio-culturale.

L’allestimento comprende una “Mazo”, lanterna magica francese Radiant, alcune stampe litografiche, stampe colorate a mano all’albumina, provenienti dagli Stati Uniti e datate la seconda metà del diciannovesimo secolo, i ritratti dell’Imperatore Meiji e dell’Imperatrice Shoken e due stampe all’albumina del fotografo Uchida Kuichi.

Tutti gli oggetti dell’esposizione, collocata in Sala Mazzonis, al primo piano del MAO,  fanno parte della collezione PerArt, a Torino per il 150° anniversario dei rapporti diplomatici tra Italia e Giappone.

Maggiori informazioni sulla mostra sono reperibili sul sito www.maotorino.it