NBA Finals 2017: Golden State vince il titolo

I Golden State Warriors battono i Cleveland Cavaliers e vincono il titolo NBA.

Si è conclusa questa notte un’altra straordinaria stagione NBA, il più grande campionato di basket al mondo. I Golden State Warriors hanno vinto gara 5 di queste Finals 2017 contro i Cleveland Cavaliers di LeBron James, vincendo così il titolo NBA. Per i Warriors è il secondo titolo in tre anni, mentre per Kevin Durant è arrivato il primo anello con tanto di titolo di MVP delle Finals.

Golden State sempre più nella storia

Questo netto successo contro una grandissima squadra restituisce ancor di più l’immagine di una squadra di cui se ne parlerà negli anni a venire. Un sistema di gioco così perfetto interpretato da giocatori del livello di Steph Curry, Kevin Durant e Klay Thompson non si vedeva da anni e, se il mercato non dovesse smontare questa macchina perfetta, saranno ancora molte le squadre e i campioni che dovranno scontrarsi con questa macchina da guerra.

Kevin Durant MVP delle Finals 2017

Uno dei temi di maggiore interesse di queste Finals era quello legato a Kevin Durant, l’uomo che con la sua scelta di approdare nella Baia aveva fatto discutere tutti la scorsa estate. Il suo approdo nello spogliatoio dei Warriors non ha di certo rappresentato un problema per il collettivo, anzi, è stato proprio lui, con le sue giocate straordinarie, a rivelarsi un fattore decisivo per questo successo, al punto da conquistarsi il titolo di MVP delle Finals.

Space Jam 2, LeBron James come Michael Jordan?

LeBron James sconfitto ma nella storia NBA

Per LeBron James è stata la settima finale NBA consecutiva, una finale persa come diverse volte accaduto, ma comunque storica: infatti, ha superato il record di tiri liberi realizzati nelle Finals detenuto da Michael Jordan ed è diventato il primo giocatore a chiudere in tripla doppia di media le Finals, a dimostrazione di quanto sia dominante questo super atleta che da oramai più di un decennio detta legge nella lega americana.