Pallavolo Femminile: Risultati Play Off Quarti di Finale Gara 1

La pallavolo femminile è giunta ai quarti di finale: ecco i risultati delle partite dei play off, gara uno

Cominciano i quarti di finale della Samsung Gear Volley Cup e cominciano davvero con il botto. Risultati sorprendenti nelle due giornate di gara 1, a partire dalla capolista della Regular Season Conegliano che inaspettatamente cede al tie break contro un irresistibile Bisonte Firenze. Ma le sorprese non finiscono qui.

Novara viene travolta con un impressionante 3 a 0 dalla più bella Savino del Bene Scandicci vista in campo da inizio stagione mentre la Foppa supera, al termine di un match davvero difficile ed equilibrato, la Liu Jo Modena, ma solo al tie break. Nell’ennesimo scontro dell’ultimo periodo tra le farfalle di Busto Arsizio e le rosa di Casalmaggiore questa volta il vento ha soffiato in una direzione diversa.

Ci sono voluti cinque set, ma a vincere questa volta al contrario degli ultimi due scontri in Coppa Cev che hanno visto trionfare la Unet Yamamay, è la Pomì a imporsi sulle avversarie. Ma andiamo a vedere nel dettaglio i sorprendenti risultati di questa entusiasmante gara 1 dei quarti di finale dei play off, aspettando gara 2.

Foto Gabriele Sturaro

Le Partite

IL BISONTE FIRENZE – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-2 (25-18, 25-15, 23-25, 17-25, 15-10): Si parlava di impresa, di qualcosa di molto, molto difficile da realizzare ma non così impossibile, un sogno forse, ma che alla fine si è realizzato ed è stata un’impresa a tutti gli effetti. I pronostici erano tutti per Conegliano, reginetta della Regular Season, campione d’Italia in carica e reduce da 22 successi consecutivi, una corazzata quasi imbattibile. Quasi sì, perché le bisontine non si sono fatte certo intimorire e ci hanno creduto così tanto che alla fine al Mandela Forum hanno fatto davvero qualcosa di grande, imponendosi al tie break sulla squadra favorita per la vittoria finale.

Il Bisonte ha praticamente dominato nei primi due set, poi nel terzo è arrivata fino a due punti dal match ma Conegliano ha accorciato le distanze. Le bisontine si sono però riorganizzate giocando un tie break da sogno e portandosi a casa il successo. Niente è scritto, c’è gara due e per le Bisontine sarà dura ripetere l’impresa, ma intanto si godono questo meritato successo e lecitamente sognano…

LIU JO NORDMECCANICA MODENA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 2-3 (23-25, 25-21, 28-30, 25-15, 10-15): Parte non troppo bene questo play off per Modena, al contrario la Foppa Pedretti tira fuori l’orgoglio della grande squadra anche nei momenti di difficoltà e alla fine conquista il tie break che conta. La strada per le semifinali diventa complicata per la Liu Jo, a cui adesso serviranno due vittorie in ventiquattro ore in terra lombarda, ma la Leo Lo Bianco e compagne non si arrenderanno facilmente.

UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – POMÌ CASALMAGGIORE 2-3 (21-25, 28-26, 25-23, 17-25, 11-15): La Pomì Casalmaggiore si vendica della doppia sconfitta in CEV Cup e sbanca il PalaYamamay al tie-break, rimontando l’1-2. Le rosa, nonostante l’assenza di Lloyd, una Fabris a mezzo servizio e l’infortunio alla caviglia che ha messo fuori causa Sirressi dal terzo set, vincono una gara molto intensa e si portano avanti nella serie, garantendosi la doppia chance di chiudere in casa.

Foto Gabriele Sturaro

La Yama forse paga un po’ le fatiche delle ultime settimane e le tante partite giocate nell’ultimo periodo. Ma non c’è tempo per le farfalle per pensare a questa sconfitta, subito testa a martedì con la finale di andata di Coppa e poi di nuovo sotto per provare a strappare la semifinale a questa orgogliosa Pomì.

Foto Gabriele Sturaro

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-0 (25-21, 25-20, 25-20): Uno straordinario Savino del Bene Scandicci. Così si può riassumere l’altra impresa di queste due giornate di play off. Una prestazione corale, che ha esaltato la forza del gruppo e che ha steso inaspettatamente la Igor Novara, sulla carta nettamente favorita. Il Capitano Giulia Rondon al termine del match però non si ferma alla meravigliosa prestazione e guarda già avanti: “Volevamo chiudere la partita il prima possibile, ci siamo riuscite, siamo state più brave di infortuni, di avversità. In poche parole siamo state una squadra. Ora abbiamo un obiettivo che è quello di prepararci bene per andare e vincere gara 2 a Novara. I playoff sono un campionato a parte e abbiamo dimostrato di crederci!”. Chissà se Novara in casa ritroverà se stessa e la squadra che si è classificata terza in Regular Season, lottando fino alla fine della stagione per la seconda piazza.

Condividi
Dottoressa in Giurisprudenza con specializzazione in diritto penale, Avvocato praticante e (ormai) ex pallavolista. Sto ancora studiando per realizzare il mio sogno di diventare un Magistrato,ma la grande passione della mia vita è sempre stata il calcio,l'unico vero amore il mio Milan. Cresciuta a pane volley e partite di pallone,sono passata dal divertire i miei amici con i miei commenti calcistici sui social a scrivere per davvero di calcio e volley, e non c'è niente di più gratificante che scrivere di ciò che ami!