Parliamone sabato, continuano le polemiche su Rai 1

Ancora polemiche dopo la chiusura del programma

Parliamone Sabato, Servizio sulle Donne dell'Est: è scandalo

Non è bastata la chiusura di Parliamone sabato a placare le polemiche, ora alla Rai pare che stiano per saltare delle teste dopo quella di Paola Perego; dal settimo piano di Viale Mazzini pare che non vogliano farla passare liscia ai diretti responsabili presenti a Rai 1.

Ancora polemiche per i responsabili

Il primo a finire sotto accusa è proprio il direttore di rete Andrea Fabiano, responsabile di aver portato Paola Perego nel sabato pomeriggio di Rai 1, tanto che in una passata dichiarazione riguardo la scelta della Signora Presta il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto liquidò la faccenda dicendo che la scelta è di Fabiano.

Il programma, spin-off del sabato de La vita in diretta, non ha mai brillato sul piano degli ascolti tanto da essere puntalmente battuto dalla corazzata di Verissimo, in onda su Canale 5, in più contava un pubblico più anziano rispetto alla rete rivale di Mediaset. Fatto sta che per inseguire l’auditel si è arrivati a parlare di luoghi comuni delle donne dell’est, mostrando una lista presa dal web ma tralasciando il fatto che proviene da un sito ironico e di satira creando un effetto macabro dove, nonostante l’intento di fare chiacchera leggera e dell’ironia, si è ottenuto l’effetto contrario di derisione, avvertimenti e luoghi comuni nei confronti delle donne provenienti dall’Europa dell’Est, e a mettere la benzina sul fuoco ci hanno pensato gli ospiti in studio. Poi è scoppiata la polemica.

Sospensione per Andrea Fabiano?

Ora anche Fabiano pagherà il prezzo con una sospensione dall’incarico, legato non solo al recente “caso Perego” ma anche alla sua subalternità al predecessore Giancarlo Leone, e per il fatto di non aver inciso sul rinnovamento di Rai 1, ora accellerato dopo la sospensione di Parliamone sabato. Ma a pagare il prezzo sarà la capostruttura Raffaella Santilli che da diverso tempo la Rai voleva spostare ad altro incarico ed ora vista l’occasione la dirigenza ne approfitta. Nel frattempo tra la Rai e il manager e marito della Perego, Lucio Presta, volano gli stracci anche perchè lui gestisce molte star presenti nelle reti del servizio pubblico, soprattutto su Rai 1.

Intanto c’è chi applaude alla chiusura del programma, in primis la presidente della Camera Laura Boldrini, ma anche chi considera questa soppressione solamente una pura ipocrisia dell’ormai fuori moda “politicamente corretto”.

Laureato al DAMS ed ora iscritto al corso magistrale di "Culture, Formazione e Società globale", presso l'Università degli studi di Padova, da tempo scrive di Tv, cinema, attualità e curiosità per diversi siti.