Pensioni, Busta arancione Inps: Chi la riceverà e cosa contiene?

Tra il 27 ed il 28 aprile circa 7 milioni di lavoratori dipendenti si vedranno arrivare a casa la busta arancione dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS). Ma chi la riceverà? E cosa contiene questa busta? Cercheremo di fornirvi alcune informazioni su questa campagna informativa sulle pensioni.

Le buste arancioni inviate dall’Inps conterranno la simulazione di calcolo del possibile trattamento pensionistico dei lavoratori dipendenti privati sulla base dei dati registrati sull’estratto conto oltre che la proiezione dei contributi che devono essere ancora conseguiti. Il calcolo effettuato dall’Inps tiene conto dell’attuale legge in vigore e si basa su età, storia lavorativa e retribuzione/reddito del lavoratore. Lo scopo principale è quello che tutti gli iscritti all’Inps attivino i codici per accedere al simulatore online della pensione futura disponibile già dall’anno scorso sul sito dell’INPS. I

COSA CONTIENE LA BUSTA ARANCIONE DELL’INPS? INFORMAZIONI SULLA PENSIONE E NON SOLO

1. L’estratto conto contributivo maturato fino a oggi dal dipendente, in particolar modo sarà indicata la somma dei versamenti che risultano accreditati finora presso l’INPS.

2. La simulazione dell’importo del primo assegno della propria pensione futura. Sarà inoltre indicata la prima data utile per avere diritto alla pensione di vecchiaia, una probabile stima dell’ultima retribuzione e il tasso di sostituzione, cioè il rapporto tra l’ultimo stipendio/reddito e il primo importo della pensione.

3. I contributi futuri simulati: una stima teorica fatta dall’INPS sui contributi futuri calcolati in base al lavoro attualmente svolto.

CHI RICEVERA’ LA BUSTA ARANCIONE DELL’INPS A CASA?

La busta arancione sarà recapitata agli iscritti all’INPS con gestioni assicurative legate al fondo dei lavoratori dipendenti, quelle speciali dei lavoratori autonomi come come artigiani e commercianti e le gestioni separate.