Proxima B Pianeta simile alla Terra: potrebbe ospitare forme di vita

Il pianeta 'Proxima b' è simile alla Terra e potrebbe essere presto abitabile

Il pianeta roccioso “Proxima b” potrebbe ospitare presto forme di vita. E’ ciò che è risultato dallo studio di diverse simulazioni, condotte da un gruppo di ricercatori dell’Università britannica di Exeter. Il satellite scoperto nell’estate del 2016, che ruota intorno alla Stella Proxima Centauri, potrebbe essere quindi abitabile.

Proxima B pianeta abitabile: la ricerca

La ricerca sostenuta dagli studiosi britannici è stata condotta nel tentativo di esplorare in modo virtuale l’atmosfera di “Proxima b“, ovvero un pianeta esterno al Sistema Solare. Soltanto in questo modo infatti è stato possibile osservarlo più attentamente e in modo più dettagliato. Servendosi del modello meteorologico, gli studiosi hanno potuto condurre una vera e propria simulazione virtuale.

Proxima B pianeta abitabile: i primi risultati

Dai primi risultati raccolti è stato possibile scoprire l’esistenza di un’atmosfera simile a quella terrestre. Forse perché distanti soltanto 4,2 anni luce, i due satelliti hanno una composizione quasi uguale. In particolare, le prime simulazioni rivelano che il pianeta roccioso sia composto maggiormente da azoto e anidride carbonica.

Per questo motivo i ricercatori hanno iniziato ad ipotizzare di poter vedere presto forme di vita su “Proxima b”, proprio grazie alle sue buone condizioni e al clima piuttosto stabile. Al momento però nulla è certo. Di fatti, gli studiosi desiderano condurre altre ricerche, prima di confermare quanto appena ipotizzato.

Studentessa universitaria di Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso La Sapienza di Roma, con la passione per il giornalismo e la fotografia. Contributor Editor e Freelance per Newsly.it e NailsArt.it, Sogna di girare il mondo, con carta e penna alla mano e reflex al collo, per immortalarlo in ogni minimo dettaglio..