Ragazzi de “Il Volo” devastano Hotel

Eurovision Song Contest 2015, Terzo Posto per Il Volo con

Osannati in Italia e nel mondo per il successo stratosferico delle loro voci, i ragazzi de Il Volo, questa volta balzano agli onori della cronaca non per meriti canori, quanto per un episodio di dubbio gusto che li vedrebbe coinvolti. Secondo le accuse di un gestore d’albergo di Locarno, in Svizzera, i 3 ragazzi avrebbero devastato le stanze dove avrebbero dovuto soggiornare, semplicemente perché non erano di loro gradimento. Con le parole “Il vostro albergo fa schifo”, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, si sono congedati dall’Hotel Garni du Lac di Locarno, che li ha accolti in occasione della loro visita in Ticino per la registrazione di una trasmissione della televisione tedesca ZDF.

Dalla direzione dell’albergo fanno sapere inoltre di aver trovato le stanze dei 3 ragazzi in uno stato pietoso: “Un disastro, abbiamo trovato un vero e proprio caos”. Oggetti, materassi e biancheria da letto sono stati gettati alla rinfusa ovunque. Non ci era mai successo nulla di simile prima”. LiberaTv aggiunge di seguito, che i tre cantanti si sarebbero spinti addirittura fino a spalmare feci sulle pareti delle stanze. I tre cantanti, dopo la sceneggiata definita “fuori luogo” dal personale dell’albergo, hanno poi alloggiato in un albergo più lussuoso dove non si sono verificate anomalie.

L’addetto stampa de “Il Volo”,  Danilo Ciotti, ha subito cercato di sminuire la vicenda e ridimensionare  l’accaduto: “Posso confermare che non amano la moquette e soprattutto per questo motivo hanno cercato di potersi spostare. È stato un episodio spiacevole, ma escludo categoricamente che possano aver danneggiato qualcosa intenzionalmente.”

Di certo, dopo tanta gloria per meriti artistici, questa vicenda rischia di passare per una piccola macchia nella carriera dei ragazzi de Il Volo.

Leggi anche:

 

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l'unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d'arte per cambiare il mondo