Retrocessione Pisa in Lega Pro: toscani retrocessi matematicamente

Il Pisa è stato retrocesso in Lega Pro: retrocessione matematica dopo la sconfitta contro il Cittadella nella 40-esima giornata di campionato

La retrocessione del Pisa in Lega Pro è uno dei verdetti dati dalla 40-esima giornata del campionato 2016-2017 di Serie B. Dopo un anno tra i cadetti, la squadra allenata da mister Gennaro Gattuso fa marcia indietro e torna in terza categoria: a decretare l’ufficiale retrocessione la sconfitta rimediata in Pisa-Cittadella, match conclusosi 1-3.

Pisa in Lega Pro: i numeri della retrocessione

Nonostante il Pisa abbia la migliore difesa, soli 32 gol in 40 partite disputate, lo sterile attacco, 23 i gol fatti, ha pregiudicato la stagione dei toscani che, a due giornate dalla conclusione del campionato di Serie B, hanno dovuto dire addio anche all’ipotesi play-out, ultima spiaggia. I sei punti ancora in palio non consentiranno agli uomini di Gattuso di superare la zona rossa, la retrocessione è infatti ormai matematica.

A rendere più difficile il percorso del Pisa in questo campionato di Serie B che volge ormai a termine la penalizzazione di quattro punti inflitta dalla giustizia sportiva, punti che avrebbero alimentato il sogno di una possibile rimonta in extremis. Così non sarà, il Pisa disputerà la stagione 2017-2018 in Lega Pro. La squadra toscana ha finora raccolto in un totale di 40 partite giocate (devono disputarsi ancora due giornate) 6 vittorie, 20 pareggi e 14 sconfitte per un totale di 38 punti sul campo che effettivamente sono 34 per via delle penalizzazione di 4 punti.