Riforma Pensioni, le News di Oggi (20 Settembre 2016): I dubbi di Pezzotta

Riforma Pensioni 2016: Novità e Aggiornamenti (10 Giugno)

Siamo giunti negli ultimi 10 giorni del mese, quantomai decisivi per l’attesa riforma delle pensioni. Ecco a voi tutte le news a riguardo di oggi 20 settembre 2016. Savino Pezzotta esprime tutti i suoi dubbi a riguardo.

I pensionandi attendono con ansia l’incontro tra Governo e Sindacati, che potrebbe cambiare in meglio i provvedimenti previsti (e ampiamente discussi nei giorni scorsi da noi di Newsly.it) con la riforma delle pensioni e, di conseguenza, la legge di stabilità. Oltre all’Ape sono tante le novità in ballo su esodati, pensione donna, quattordicesima etc.

Riforma Pensioni, i dubbi di Pezzotta

Savino Pezzotta, ex-segretario generale Cisl, esprime tutti i suo dubbi sulla riforma delle pensioni: “Ho passato molto tempo a leggere sui diversi quotidiani della riforma delle pensioni. La prima cosa che mi viene da dire che ciò che è stato oggetto dell’incontro al ministero del Lavoro non è una vera e propria riforma del sistema pensionistico, si tratta solo di una piccola e non sostanziale correzione della Riforma Fornero che viene mantenuta nella sua forma”.

Riforma Pensioni, le richieste dei sindacati

Le posizioni di Governo e Sindacati si sono molto avvicinate in questi giorni, ma il nodo fondamentale resta, ancora una volta, quello economico. Il governo mette a disposizione circa 2 miliardi di euro da destinare alla riforma, di cui 1,3 per l’esperimento biennale dell’Ape, ma i sindacati ne chiedono almeno 2,5, come ribadito quest’oggi dal segretario nazionale della Uil, Carmelo Barbagallo. 

Riforma Pensioni, docente dell’infanzia lavoro usurante?

Secondo l’Uil scuola Puglia il lavoro dei docenti dell’infanzia over 60 potrebbe rientrare nella categoria dei “lavori usuranti”: “La riforma delle pensioni di cui si discute in queste ore qualifica il lavoro degli insegnanti di scuola dell’infanzia ‘solo’ come pesante e prevede l’anticipo della pensione di circa 3 anni con penalizzazione della misura della pensione. Non sono precisamente queste, anche se rappresentano un piccolo passo in avanti, le cose che avevamo chiesto con molta chiarezza”.

LEGGI ANCHE:

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...