San Biagio di Sebaste: Storia e Tradizione

San Biagio di Sebaste: Storia e Tradizione

Il 3 febbraio di ogni anno si festeggia San Biagio. Per chiunque volesse conoscere la sua storia e la tradizione legata a San Biagio, ecco che possiamo dirvi che è stato un vescovo cattolico e santo armeno, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa. Andiamo a conoscere meglio la storia del santo, anche in vista delle celebrazioni che si stanno tenendo oggi in tutta Italia. Non mancano festività diramate nella penisola, con alcuni paesi che addirittura celebrano San Biagio di Sebaste quale festa del paese.

San Biagio di Sebaste è vissuto tra il III e il IV secolo in Armenia. Dopo la gli studi che lo hanno reso medico, ecco il passaggio alla religione con la consacrazione a vescovo. A causa della sua fede venne imprigionato dai Romani, durante il processo rifiutò di rinnegare la fede cristiana. Purtroppo, dopo tanti tormenti e martirii, morì decapitato. Una motivazione plausibile sul suo martirio può essere trovata nel dissidio tra Costantino I e Licinio. Di più non si conosce sulla vita del santo, anche se le poche informazioni che ci arrivano sono conservate con grande cura dalla religione cristiana.