Santo del Giorno, oggi 18 Marzo: San Frediano di Lucca

Storia del Santo che cambiò il volto sociale e urbanistico di Lucca

Santo del Giorno, oggi 18 Marzo: San Frediano di Lucca

San Frediano di Lucca, monaco irlandese di origine nobili e Vescovo della città toscana, è il Santo del Giorno di oggi, 18 marzo, venerato dalla Chiesa Cattolica.

Figlio del Re di Ulster, provincia nord orientale dell’Irlanda, Frediano nacque intorno ai primi anni del 500. Vestì, da giovanissino, gli abiti da monaco e venne in pellegrinaggio a Roma.Sulla via di ritorno in patria decise, invece, di stabilirsi a Lucca, città dove fu nominato Vescovo. E’ qui che San Frediano trascorse gran parte della sua vita e svolse la sua attività di religioso. Oltre a opere di carità in aiuto di devoti bisognosi e malati, a San Frediano si attribuiscono anche la riorganizzazione del clero locale e alcuni lavori di urbanistica come la ricostruzione la Cattedrale, distrutta da un incendio per opera dei Longobardi e un progetto che prevedeva la deviazione di un tratto del fiume Serchio, troppo vicino alla città e per questo causa di frequenti inondazioni. In ultimo fece erigere, a nord della cinta muraria di Lucca, un Monastero dedicato prima a San Vincenzo e poi alla Vergine Maria. 

Oggi quella Chiesa è consacrata proprio a San Frediano. Qui morì il 18 marzo 588 e qui riposano le sue spoglie. I meriti per cui si attribuisce la Santità al Vescovo Frediano sono riferiti nel Martirologio Romano della Chiesa Cattolica:

« 18 marzo – A Lucca, san Frediano, vescovo, che, originario dell’Irlanda, radunò dei chierici in monastero, per il bene del popolo deviò il corso del fiume Serchio rendendo fertile il territorio e convertì alla fede cattolica i Longobardi che avevano invaso la regione. »

Condividi
Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.