Senato, Bagarre in Aula: Barani fa gesti sessisti a una Collega 5Stelle

Riforma della Scuola, Fiducia in Senato: Video scontro tra Grasso e Mussini

Nell’aula del Senato scoppia la bagarre quando il senatore di Ala Lucio Barani si rende protagonista di gesti sessisti e osceni rivolti alla collega senatrice del M5S Barbara Lezzi. Da quel momento in poi l’aula del Senato diventa una piazza inferocita e isterica e volano paroloni grossi con il presidente Grasso che fatica a contenere la furia dei penta stellati che chiedono a gran voce l’espulsione e le scuse del senatore Barani.

Le indiscrezioni interne all’aula riferiscono di un gesto che avrebbe richiamato in maniera non troppo velata un rapporto orale e che avrebbe, giustamente, fatto insorgere in particolare la senatrice 5 stelle, Paola Taverna, scatenata verbalmente contro Barani: “Mi vergogno a rifarlo. Porco, maiale”. A quel punto Grasso, si vede costretto ad interrompere la seduta per chiarire la situazione con Barani che non ammette il gesto, visto però da altri senatori e senatrici in particolare, che lo attaccano da ogni fronte.

Erika Rossi della Lega conferma di aver visto il gestaccio ma Barani si difende tirando in ballo l’onorabilità: “Non ho fatto alcun gesto”. Interviene in seguito anche Cinzia Bonfrisco, che con Barani ha condiviso la militanza nel Psi e lo accusa  duramente e lo attacca in maniera netta e decisa: “L’aula deve essere difesa, non deve essere un bivacco. Io prego il senatore Barani di chiedere formalmente scusa per questo gesto inqualificabile. E si tolga quel garofano che fa rivoltare nella tomba i socialisti. Togliti quel garofano che sei un pagliaccio”. Anche la vicepresidente del Senato, Valeria Fedeli del Pd, non lascia cadere quanto successo e chiede a Grasso di intervenire a difesa delle donne: “Il Consiglio di presidenza valuti, gesti e parole spesso offensive che in questa aula vengono rivolte alle donne”.

Una avvenimento deprecabile e di cattivo gusto che mette in ridicolo l’intero Senato, chiamato ad onorare la cultura e la rispettabilità del Paese intero.

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l'unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d'arte per cambiare il mondo