Spose Bambine in Albania: Servizio Le Iene Luigi Pelazza (5 aprile)

L'inviato de Le Iene ci racconta la storia delle spose bambine, non troppo lontana dal nostro paese.

Spose Bambine in Albania: Servizio Le Iene Luigi Pelazza (5 aprile)

Una pratica purtroppo ancora molto diffusa in diversi paesi è quella delle spose bambine. Uno di questi è l’Albania, dove Luigi Pelazza si è recato per realizzare un servizio davvero interessante per la puntata del 5 aprile de Le Iene. Il contenuto del reportage era stato svelato dallo stesso inviato poche ore prima della messa in onda con un breve video sulla pagina ufficiale del programma.

Le spose bambine: il reportage di Pelazza

Chi sono le spose bambine? Sono delle ragazzine, in alcuni casi ancora in età infantile, che vengono date in sposa a uomini che hanno il doppio della loro età. Naturalmente non è una decisione presa volontariamente, ma gestita in tutto e per tutto dai genitori. In Albania, come dichiarato dallo stesso Pelazza, esiste ancora un sistema arcaico e patriarcale.

È quindi il genitore di sesso maschile a decidere il destino di sua figlia, togliendole la libertà di vivere come meglio crede la sua vita. Non è, però, solo una questione di libertà, ma anche di sessualità: così facendo, infatti, si autorizza un uomo di trent’anni ad avere rapporti sessuali con una 13enne. Si può chiamare a tutti gli effetti pedofilia, ma, nonostante in Albania esista una legge molto simile a quella italiana, pratiche del genere non vengono denunciate.

Il servizio sulle spose bambine: dove vederlo?

Il servizio di Luigi Pelazza sulle spose bambine in Albania potrete vederlo sul sito ufficiale de Le Iene o sulla sezione dedicata all’interno del portale Video Mediaset. Potrete anche scegliere se vedere i singoli video oppure direttamente la replica integrale dell’intera puntata.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...