Star Wars, Ron Howard regista del nuovo capitolo

Ron Howard sostituisce Phil Lord e Chris Miller alla regia di Star Wars

Improvviso quanto inaspettato colpo di scena in casa “Star Wars”, difatti Phil Lord e Chris Miller non saranno più i due registi del nuovo capitolo della saga, al loro posto è stato scelto Ron Howard. Il motivo? Alcune divergenze di vedute avute con lo sceneggiatore Lawrence Kasdan e a causa di ciò per loro non c’è stato scampo: i due sono stati licenziati.

Quanto è avvenuto ha messo in crisi Hollywood, viste le riprese avanzate del film. Paura però durata poco, dato che a sostituirli alla regia, per volontà della Lucasfilm e della Disney, è stato ingaggiato il premio Oscar Ron Howard, dunque uno dei migliori registi nel panorama mondiale. Stando a quanto riporta anche Hollywood Reporter, una cosa del genere non era mai avvenuta prima. A breve Howard si incontrerà con gli attori Alden Ehrenreich, Donald Glover, Woody Harrelson, Emilia Clarke e Thandie Newton.

Anticipazioni sul nuovo capitolo della saga “Star Wars”

Le riprese dovrebbero durare per altre tre settimane e mezzo (ma non è da escludere il protrarsi dei tempi). Al momento si sa solo che la storia sarà cronologicamente ambientata prima della trilogia originale e che il protagonista sarà Ian Solo, interpretato da Alden Ehrenreich; mentre ancora non è stato scelto il titolo del film.

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"