Sugarfree, nuovo singolo “Le tue favole”: Video e Testo

Sugarfree, nuovo singolo “Le tue favole”: Video e Testo

Si intitola Le tue favole il nuovo singolo degli Sugarfree, gruppo catanese particolarmente noto a metà degli anni duemila, grazie soprattutto ad alcune hit come “Cleptomania”, “Solo lei mi da” e “Scusa se ti chiamo amore”. 

Il brano, in rotazione radiofonica a partire da martedì 10 gennaio 2017, è stato composto dal batterista Giuseppe Lo Iacono e scritto da Matteo Amantia Scuderi, storico leader del gruppo. Il pezzo segna il ritorno della band, dopo la loro reunion, e segue il successo del precedente singolo estivo, intitolato Ti amo a Milano.

Per accompagnare il lancio de Le tue favole, è stato realizzato un videoclip ufficiale, diretto dai registi Gianfranco Corigliano e Marcello Aloni, girato in una delle case di campagna di Camillo Benso Conte di Cavour.

LE TUE FAVOLE video

LE TUE FAVOLE testo

Ho messo un limite a tutto
alle tue favole come a consolarmi il viso
a toglierti quel peso

Ho messo un limite a tutto
cambiando regole per non rimanere appeso
ai tuoi silenzi steso
e per sentirmi ancora leggero

Ma siamo muri di cartone
bolle di sapone
al sole e amiamo farci male
abbiamo scorte di parole
frasi buone da mangiare
per farci un po’ più male

Ricordi quand’era tutto una voglia
e nei tuoi occhi c’ero io
e tremavi come una foglia
sotto le lenzuola tiepide
qualcosa cosa è cambiato a un tratto
quelle tue favole sono diventate fumo
e nei tuoi occhi il buio come notte fonda d’autunno

Ma siamo muri di cartone
bolle di sapone
al sole, e amiamo farci male
abbiamo scorte di parole
frasi buone da mangiare
per farci un po’ più male

Ma siamo muri di cartone
bolle di sapone
al sole, e amiamo farci male
abbiamo scorte di parole
frasi buone da mangiare
per farci un po’ più male
e amiamo farci male
e amiamo farci male
e amiamo farci male

Ma siamo muri di cartone
bolle di sapone
al sole, e amiamo farci male
abbiamo scorte di parole
frasi buone da mangiare
per farci un po’ più male
per farci un po’ più

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.