Tamagotchi 2017: uscita e caratteristiche

L'ennesimo ritorno al passato di quest'anno: tornano dagli anni '90 i Tamagotchi!

Sembra proprio che questo sia un anno di ritorni al passato. A pochi giorni dall’arrivo del piccolo Super Nintendo nei negozi di tutto il mondo e dall’annanuncio, di poco tempo fa, del “nuovo” Commodore 64, torniamo agli anni ’90 con i mitici Tamagotchi! Il pulcino virtuale che nel 1997 appariva nei negozi americani, sta per ritornare al prezzo di 15 dollari. In occasione del ventesimo anniversario, si legge – come riporta Polygon –  che Bandai ha deciso di pubblicare una nuova versione di Tamagotchi. Certamente, i più fanatici non perderanno occasione per testare il revival di uno dei giochi elettronici di maggior successo nella storia.

Tamagotchi: uscita e caratteristiche

La versione di Tamagotchi 2017 sarà più piccola, circa la metà rispetto all’originale e il logo, in occasione dell’anniversario, sarà differente. Le altre caratteristiche resteranno invariate: stesse colorazioni (in base al carattere del pulcino), stessa confezione, stesso schermo LCD monocromatico e i tre tasti per giocare. Al momento, il ritorno del videogioco è previsto negli USA dal 5 novembre. Ma attenzione, non è da escludere l’arrivo anche in Europa: molti ne conservano adorabili ricordi dell’infanzia, riviverli sarà sicuramente piacevole. Il videogioco arrivò anche in Italia, dove fu riproposto anche nel 2005, ma senza successo.

Con questo nuovo lancio, si potrà constatare come i giocatori di oggi si approcceranno a una delle mode che hanno appassionato intere generazioni degli anni ’90. E soprattutto se sapranno prendersi cura di un pulcino che non ama essere trascurato!

Un paio di occhiali e uno zainetto in spalla sono le costanti della sua vita. Laureata in Comunicazione, ora frequenta il corso di Laurea Magistrale in Comunicazione ICT e Media a Torino. Nutre un amore spassionato per la semplicità e la fotografia. Quando non la trovi con un libro e una tazza di tè tra le mani, è immersa nella Natura. Oppure in cucina a sfornare una crêpe.