Terremoto Amatrice, il bilancio delle vittime peggiora. Renzi: “Stato d’emergenza”

Terremoto Amatrice, Vittime a decine: lo sconforto del Sindaco

Deliberato lo stato di emergenza per il terremoto che ha colpito, tra gli altri, i centri di Accumoli e Amatrice. Queste le decisioni del Consiglio dei Ministri straordinario convocato per l’occasione che ha stanziato i primi 50 milioni di euro per affrontare, nell’immediato, l’emergenza. Ad annunciarlo il premier, Matteo Renzi.

Intanto la situazione, nei territori colpiti dal sisma, inizia a stabilizzarsi con il bilancio delle vittime e dei feriti che, però, peggiora ancora: ad oggi si contano 250 morti e 365 feriti. Solo ad Amatrice i morti sono stati 204, segno evidente di come la nota cittadina laziale sia il centro più colpito dal sisma. Secondo i primi riscontri, però, mancano all’appello almeno 15 persone (di cui due bambini) nel solo centro storico. Insomma il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare e superare anche quello del terremoto de L’Aquila.

Continua, inoltre, lo sciame sismico con decine di scosse. L’INGV continua infatti a rilevare continui terremoti sull’Appennino Centrale e i crolli, soprattutto ad Amatrice, si susseguono.

TUTTE LE NOTIZIE
SUL TERREMOTO

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter