Terremoto Centro Italia: Prima notte degli sfollati

Terremoto Amatrice, la Notte degli Sfollati (Foto) 1

E’ passata la prima notte per gli sfollati di Amatrice e Accumoli e di tutti i paesi colpiti ieri dal forte terremoto che ha devastato il Centro Italia. 

La Protezione Civile ha allestito diversi campi per accogliere gli sfollati del Terremoto del Centro Italia che nella prima mattina di ieri 24 agosto, alle 3.36, ha scosso il territorio, provocando crolli e gravi danneggiamenti agli edifici e 247 vittime, cifra in continuo aggiornamento.

Gli sfollati, calcolati approssimativamente in 1500 persone, hanno passato la notte nelle tendopoli allestite dai soccorritori o nelle auto, poco lontano dalle loro abitazioni. Molte delle persone che alloggiavano nei paesi dell’ Appennino Marchigiano in questi giorni, erano villeggianti che trascorrevano lì le loro vacanze e sono tornate nelle loro città di residenza. Gli abitanti di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, i tre paesi più colpiti, col maggior numero di vittime, dispersi e sfollati, hanno trovato ricovero nelle tende della Protezione Civile, che funge anche da base operativa per i soccorritori.

Al disagio, al dramma, alla paura di episodi di sciacallaggio e al freddo si è aggiunta in questa prima nottata degli sfollati l’angoscia nel percepire il continuo tremore della terra. Tanti, infatti le scosse di assestamento che si sono fatte sentire e che ancora continuano.

LEGGI ANCHE

 

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.