Donazioni Terremoto Centro Italia, soldi bloccati in Tesoreria

Donazioni Terremoto Centro Italia, soldi bloccati in Tesoreria

Come probabilmente tutti si ricorderanno, per il terremoto che lo scorso agosto colpì il Centro Italia (Marche, Lazio e Abruzzo), furono raccolti tramite le donazioni degli italiani la bellezza di 28 milioni di euro. Ma che fine hanno fatto quei soldi?

Le donazioni non sono ancora state usate per la ricostruzione, ma risultano ancora bloccate nel conto aperto presso la Tesoreria Centrale dello Stato. Laura Castelli deputata dei 5 Stelle ha chiesto nella Question Time alla Camera, che fine avessero fatto questi soldi, raccolti tramite sms e bonifici bancari. A darle una risposta, ci ha pensato il neo-ministro dei Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro.

La Finocchiaro ha praticamente detto che i soldi ci sono, ma che non possono essere ancora usati. Il motivo di tutto ciò è abbastanza semplice: un comitato di garanti, deve prima analizzare i danni subìti dalle varie Regioni (in pratica quella che ha subìto i danni maggiori, avrà più soldi), poi dopo questa valutazione i garanti dovranno verificare che questi fondi vengano utilizzati nel modo corretto. Come spesso capita in Italia, la lentezza della burocrazia crea enormi disagi.

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"