E’ finalmente online il nuovo videoclip di “Ti amo”, il brano che segna il ritorno discografico di Umberto Tozzi, riletto in chiave moderna con Anastacia, interprete statunitense dotata di una delle voci più belle al mondo.

Il brano, in rotazione radiofonica dal 10 marzo, accompagna l’uscita del nuovo disco del cantautore torinese, intitolato “40 anni che TI AMO”, volto a festeggiare il quarantennale dall’uscita del suo più celebre brano, che vinse il Festivalbar nell’estate del ’77. La raccolta si compone di due cd, nel primo troviamo le sue hit rivisitate in chiave live: “Gloria”“Tu”, “Stella stai”, “Notte rosa”, “Se non avessi te”, “Gli innamorati”, “Qualcosa qualcuno”, “Immensamente”, “Si può dare di più”, “Gente di mare”, “Io muoio di te”, “Gli altri siamo noi”, “Donna amante mia” ed “Io camminerò”; mentre nel secondo cd sono presenti: il duetto eseguito in coppia con la cantante americana, gli inediti “Tu per sempre tu” e “Le parole sono niente” (composto da Eros Ramazzotti, Claudio Guidetti, Kaballà e Francesco Bianconi dei Baustelle) e due tracce estratte del suo ultimo progetto discografico del 2015, “Ma che spettacolo” e “Sei tu l’immenso amore mio”.

Per accompagnare il lancio del singolo, è stato realizzato il videoclip ufficiale di “Ti amo”, prodotto da Gianluca Tozzi e diretto dal regista Mauro Russo, girato tra Stoccolma e Villa Borromeo a Cassano D’Adda, in provincia di Milano.

Ti amo di Umberto Tozzi – Il testo

Ti amo, un soldo
ti amo, in aria
ti amo, se viene testa
vuol dire che basta
lasciamoci
Ti amo, wasn’t I good to you?
I did all that I could do
to make you want to be here with me
thought you loved me
Ma tremo davanti al tuo seno
ti odio e ti amo,
you pulled my world right from under me
look what you’ve done to me
how could you end it this way
after the love that we made?
God, how I wish you had stayed
can’t you see that I just want you back?
Ti amo I never had a clue
that I was losin’ you
apri la porta a un guerriero di carta igienica
e dammi il tuo vino leggero
che hai fatto quando non c’ero
e le lenzuola di lino
I was blind then, couldn’t face the end
Ti amo thought we’d go on and on
thought we had something strong
you pulled my world right from under me
look what you’ve done to me
fatti un po’ prendere in giro
prima di fare l’amore
vesti la rabbia di pace
can’t you see that I just want you back?
Ti amo God, how I love you so
ricordi chi sono?
ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
e dammi il tuo vino leggero (ti amo)
che hai fatto quando non c’ero
e le lenzuola di lino
dammi il sonno di un bambino
che già sogna (sogna) cavalli e si gira (gira)
e un po’ di lavoro
you pulled my world right from under me
I said, how could you end it this way
after the love that we made?
God, how I wish you could stay
can’t you see that i just want you back?
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
ti amo, amo, amo
ti amo, ti amo, ti amo, ti amo

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.