Venezia73: “The woman who left” vince il Leone d’Oro

Venezia73:

Il Leone d’Oro 2016 va al regista filippino Lav Diaz con “The woman who left”.

Nonostante sia stato presentato ufficialmente soltanto ieri, il film di Lav Diaz ha conquistato subito la giuria tanto da aggiudicarsi il premio più ambito. “The woman who left” è la storia di una donna che viene scarcerata dopo 30 anni per un reato che non ha realmente commesso. Tornata nel mondo, libera, la donna fatica a ritrovare se stessa e la vita lasciata fuori tanti anni prima. Più di tutto fatica a riavvicinarsi a sua figlia, oramai adulta, che la vede come un’estranea. Un film di struggente umanità, reso particolare dalle scelte registiche di Lav Diaz.

Il film, che dura 226 minuti, è girato tutto con camera fissa. Ogni scena si anima come un quadro vivente, di un bianco e nero che, grazie all’uso sapiente del gioco di luci, diventa vera poesia. Nonostante la lunghezza della pellicola e l’assenza quasi totale di movimenti di macchina, il film cattura lo spettatore da inizio a fine, regalando una sequenza finale che resterà nella storia del cinema.

Tra i titoli più rilevanti della filmografia di Lav Diaz troviamo “Evolution of a filipino family” del 2004, “Melancholia” del 2008 e “From what is before” del 2014.

Leggi anche:

Laureata in Letteratura, Musica e Spettacolo, ha studiato Narrativa e Sceneggiatura cine-televisiva. Grande appassionata di libri, film e serie tv. La scrittura, in ogni contesto, è il suo modo preferito per esprimersi, dare forma ai concetti e condividerli con il mondo.