Vikings: News e curiosità sulla quarta stagione

Vikings: News e curiosità sulla quarta stagione

Vikings è una serie tv di successo mondiale che ha debuttato nel marzo del 2013. Di genere storico, il progetto creato, scritto e prodotto dalla regia di Michael Hirst va in onda sulla serie televisiva History in Canada. La serie tv canadese racconta le avventure romanzate del guerriero Ragnarr Loðbrók, soldato di una popolazione vichinga e interpretato dall’attore Travis Fimmel di origine australiana. Il successo ottenuto con la prima stagione ha permesso alla produzione della History canadese di rinnovare il progetto per altre quattro stagione. Il sostegno dei fan e della critica  ha permesso alla serie Vikings di essere considerata un moderno riadattamento televisivo della civiltà vichinga, appunto.

Il creatore della serie ha dichiarato e svelato alcuni segreti ed indiscrezioni sui personaggi della quarta serie, affermando che la prossima stagione sarà crudele, brutale e sanguinolenta; molti saranno i colpi di scena e diversi i personaggi che perderanno la vita brutalmente. Hirst confida in un’intervista le numerose difficoltà incontrate durante la stesura di alcune scene della quarta stagione della serie: alta è la preoccupazione per le reazioni dei telespettatori alla decisione di far morire alcuni dei personaggi più amati. Scene brutali, drammatiche e tragiche faranno da sfondo a momenti di grande intensità nelle prime puntate della quarta stagione di Vikings.

La quarta stagione vedrà il ritorno di Ragnar nella sua città d’origine, di cui è re, Kattegat. Le sue condizioni si aggravano e riprende una cruenta guerra per il potere e per il trono. Nella lunga faida Ragnar dovrà lottare anche con il figlio e la moglie, mentre Rollo, potente guerriero del popolo, si sposerà con la Principessa Gisla.

Condividi
Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l'unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d'arte per cambiare il mondo