Virginia Raggi, respinto il Ricorso sul Contratto M5s: il Motivo

Candidato Sindaco Roma M5S, è Virginia Raggi

E’ stato respinto dal Tribunale civile di Roma il ricorso contro Virginia Raggi, presentato dall’Avvocato Venerando Monello. Il contratto stipulato dalla Sindaca di Roma con il Movimento 5 Stelle resta quindi valido.

Il contratto che Virginia Raggi aveva stipulato con il Movimento 5 Stelle, prima dell’elezione a primo cittadino della Capitale e secondo il quale si prevedeva una penale di 150mila euro in caso di violazione del codice etico dei Grillini, è stato respinto.

Era stato l’avvocato Venerando Monello, secondo indiscrezioni vicino al PD,  a presentare il ricorso in Tribunale Civile di Roma. Oggi, la sentenza e il respingimento del ricorso. Il ricorso, oltre a voler rendere nullo il contratto riguardava anche la probabile illeggibilità della Raggi come Sindaco di Roma

Secondo il legale di Beppe Grillo, fra i vari aspetti scaturiti dalla sentenza di rigetto del ricorso dell’ Avvocato Monello, scaturisce anche il fatto che, secondo il Tribunale, l’unico garante del Movimento 5 Stelle risulta essere solo lo stesso Grillo e non si fa riferimento a Davide Casaleggio, figlio di Gianroberto e suo erede politico.

Condividi
Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.