Apple compra la Mclaren? Woking smentisce la cessione

Apple compra la Mclaren? Woking smentisce la cessione

Il Financial Times è sicuro la McLaren diventerà della Apple, ma l’azienda di Woking smentisce la cessione.

Da un po’ di tempo la nota casa automobilistica tedesca è in forti difficoltà economiche ed organizzative. Inizialmentesi era pensato ad una rilevazione dalla giapponese Honda, la quale è rientata di recente nel mondo della Formula 1.

Stando ad alcune fonti la Apple ha deciso di rivelare l’azienda tedesca, anche in virtù del fatto che è da diverso tempo che l’azienda californiana ha voglia di entrare nel mondo della Formula 1. La trattiva tra l’azienda di Ron Dennis e quella fondata da Steve Jobs, Ronald Wayne, Steve Wozniak, però non riguarda soltanto il mondo della Formula 1, ma l’intero McLaren Technology Group (Formula 1, McLaren Automotive e McLaren Applied Technology).

Non va nemmeno dimenticato che la Apple ha deciso di produrre auto e l’ha chiaramente dichiarato con il progetto Titanus. La sua ambizione è quella di rivoluzionare il mercato delle autovetture, ma per farlo ha bisogno fin da subito di tecnologia di alto livello, cosa che garantirebbe appunto la McLaren, inoltre non va nemmeno sottovalutato il fatto che date le difficoltà dell’azienda tedesca, il suo acquisto sarebbe davvero vantaggioso.

L’operazione finanziara dovrebbe aggirarsi su 1.5 miliardi di sterline, un ottimo affare per entrambe, dato che al momento la McLaren Automotive incassa 470 milioni ma di questi solo 15 sono guadagno. Non va nemmeno sottovalutato che di recente i report finanziari hanno registrato importanti perdite tanto da spingere il  Fondo Sovarano del Bahrain (attuale proprietario insieme a Ron Dennis e a Mansour Ojjeh) a voler assolutamente vendere.

Al momento però la McLaren, tramite un suo portavoce ha smentito la trattativa tra le due società: “Confermiamo che non c’é nessuna trattativa con la Apple per un potenziale investimento. Naturalmente essendo il nostro un marchio importante ci stiamo sentendo con varie aziende, ma essendo informazioni riservate non possiamo dire i dettagli” .

Il tempo ci dirà se la se questa smentita è stata solo di rito.

Leggi anche:

Apple iCar: Il progetto dell’auto rischia di fallire

 

 

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"