Bologna, Agente si spara al Pronto Soccorso: Grave

Gravissime le condizioni di un uomo di 44 anni che questa mattina si è sparato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna. La notizia è stata diffusa dal grande quotidiano di informazione Ansa. Come riportano le prime indagini avvenute sul luogo dello sparo, l’uomo è un poliziotto della Penitenziaria, in servizio nella struttura minorile di via del Pratello.

L’uomo era stato portato in pronto soccorso in ambulanza per alcuni problemi fisici, ma nessuno si sarebbe aspettato che la guardia estraesse l’arma dalla fondina e si desse fuoco. Al momento i medici stanno lavorando senza sosta per salvargli la vita, ma le condizioni sono davvero gravissime.

Le autorità competenti hanno dato il via alle indagini di rito e cercheranno sicuramente collegamenti con la vita privata dell’uomo, visto che un tentato suicidio quasi sempre nasconde un grande problema all’interno della vita privata.

Sulla vicenda seguiranno aggiornamenti, ma al momento la speranza è quella che l’uomo si possa salvare e, con il tempo, cercare di capire i motivi che l’hanno portato a premere il grilletto con l’arma rivola verso se stesso e risolverli.

Pisa, morta bambina di 6 anni a scuola: soffocata da un pezzo di spugna