Brock Lesnar: Gigante fuori, normale dentro

Brock Lesnar: Gigante fuori, normale dentro

Brock Lesnar, 191 cm per 130 kg. Pur se da piccolo veniva chiamato broccoli, ha il fisico contro cui non ti vorresti mai imbattere; è la persona con cui non litigheresti mai ad un incrocio o che mai tenteresti di superare al supermercato. Eppure lui non è solo tutto questo, si sa!

È soprattutto wrestler ed ex combattente MMA. Se già così non vi ha terrorizzato abbastanza possiamo citare le sue conquiste: unica persona ad aver vinto quattro WWE Championship/WWE World Heavyweight Championship, un UFC Heavyweight Championship e un NCAA Division I Heavyweight Wrestling Championship. Ha conquistato anche l’IWGP Heavyweight Championship, rendendolo un cinque volte campione del mondo nel wrestling. La sua prima vittoria è arrivata né per schienamento né per sottomissione, ma per KO tecnico, quando l’arbitro ha dichiarato che Jeff Hardy – a Backlash 2002 – non era più in grado di combattere. Ha addirittura battuto un lottatore di sumo nel 2006, a differenza di Big Show che venne sconfitto dallo stesso.

Non siete abbastanza spaventati? Ecco una notizia che ha lasciato a bocca aperta il Mondo dei seguaci di WrestleMania XXX poiché, il 6 Aprile 2014, riuscì a battere The UnderTaker infrangendo, così, la striscia d’imbattibilità del ‘becchino’. Siamo arrivati al punto che anche il nuovo re delle tenebre Bray Wyatt ha dichiarato di affrontare la bestia ”dando anima e corpo sperando che non lo uccida”; ed ora la situazione in WWE è particolare poiché non si trova un avversario di livello per  lo schiacciasassi Brock Lesnar.

Un aneddoto particolare riguarda il famosissimo tatuaggio rappresentante una spada che ha sul petto dal periodo dopo l’addio alla WWE. Questo tatuaggio è dovuto alla memoria del periodo in cui era dipendente da alcolici e antidolorifici, uno dei periodi più bui della sua vita che cercò di far terminare con un tentativo di carriera in NFL amaramente fallita. Inoltre riporta sulla pelle il dolore dovuto alla sua malattia: la diverticolite. Una malattia che causa un dolore lancinante all’addome e che causa vomito, febbre e spasmi. Il rischio è di morte per emorragia interna.

La spada incontra un punto sopra il petto che incrocia nervi e vene, un punto molto delicato per chiunque. Se quella spada fosse vera, basterebbe un cenno del viso verso il basso per essere trafitti e per vedere la vita affievolirsi verso una morte tanto lenta, quanto inesorabile.

Questo ci fa riflettere sulla fragilità dell’uomo. Questo ci fa andare oltre l’aspetto di una persona.

LEGGI ANCHE:

Brock Lesnar: Profilo del campione di Wrestling