Canone Rai in bolletta: Che succede se si cambia gestore della luce?

Luce e Gas: Migliori offerte Enel Energia

Il prossimo mese di luglio verrà di introduzione del canone Rai nella bolletta elettrica. Molti riceveranno la fattura da parte di Enel che includerà all’interno di questa, oltre al consumo dell’energia elettrica, anche €70 in più previsti per il canone Rai 2016. Ricordiamo che questo è di €100, suddiviso in quattro rate, la prima appunto di €70 che arriverà il prossimo mese. Molti si chiedono cosa potrebbe succede se si decidesse di cambiare gestore della luce e passare da Enel ad un altro fornitore. Andiamo a vedere quali sono le novità previste in merito.

Molti gestori della luce, come Edison o Eni, hanno deciso di pagare di tasca propria la somma dovuta allo Stato per il pagamento del canone Rai. Quindi, ti dovesse decidere di cambiare il gestore della luce, non dovrà pagare i €100 previsti perché a pagare tale somma sarà il nuovo gestore. Ovviamente questa qua è una scelta strategica per attirare nuovi clienti dalla loro parte. Vediamo le offerte di alcuni gestori, anche dell’Enel perché in molti comunque non essendo della compagnia, magari vogliono comunque sottoscrivere un contratto con questa. Cosa succederà se si dovesse decidere di passare ad Enel entro luglio?

ENEL: Se un nuovo cliente dovesse sottoscrivere un contratto con la compagnia e dovesse attivare solo speciale luce o speciale gas, si vedrà rimborsati 50 euro. Nel caso in cui, invece, attivasse entrambe le promozioni avrebbe un rimborso di 100 euro. La stessa somma del canone Rai.

ENI: La compagnia ha attivato una promozione speciale insieme a Sky: se si è cliente extra di Sky da più di un anno e si è scelto “sotto controllo” di Eni, per quanto riguarda il gas e la luce, si ha diritto a uno sconto di 100 euro in un anno.