Chemioterapia in Gravidanza: Nessun problema per il Feto

Chemioterapia in Gravidanza: Nessun problema per il Feto

La Chemioterapia in Gravidanza non creerebbe nessun problema al feto. È questo ciò che afferma una ricerca considerata già una pietra miliare nel campo. Lo studio è stato condotto su più di quattrocento donne di tutta Europa a cui è stato diagnosticato un cancro al seno allo stadio iniziale mentre erano incinte. Molte di queste si sono sottoposte a chemioterapia durante la gravidanza. 

Non abbiamo individuato alcuna differenza tra lo sviluppo cognitivo e cardiologico dei bambini nati da madri sotto chemioterapia e altri gruppi di controllo, venuti alla luce da mamme sane. Il risultato ha sorpreso, in quanto sappiamo che le sostanze chemioterapiche sono tossiche ed in molti casi attraverso la barriera della placenta” ha spiegato Frederic Amant, l’autore della ricerca eseguita all’Università Cattolica di Leuven in Belgio, le cui parole sono state riproposte dall’Ansa.

Scoprire di avere il cancro è un dramma, la notizia ancora più tragica è apprenderla mentre si è in attesa di un figlio. Circa una donna incinta ogni duemila è colpita dal cancro, un numero che cresce sempre di più. Pensate a quante donne, ogni anni, si trovano di fronte ad un bivio: Decidere di abortire, in particolare nei primi mesi della gravidanza se la malattia è ritenuta molto aggressiva, oppure scegliere di rifiutare le cure finché il bambino non nasce. La speranza che questa ricerca offre sta nel fatto di non dover prendere più una decisione così drammatica, permettendo alle mamme né di interrompere la gravidanza, né di rimandare la cura e ridurre i farmaci.