Chi è Bouhlel, autista tir contro la folla a Nizza

A poche ore dell’incubo vissuto ieri sera sulla Promenade des Anglais, Nizza, ( Francia) cosa sappiamo delle cause e chi il principale autore che ha disseminato tanto panico? Vediamo nel dettaglio come si sarebbero svolti i fatti: Mohamed Lahouaiej Bouhlel è l’autore del tetro scenario che ha macchiato di sangue le strade sulla Promenade des Anglais. Boulhel era alla guida di un tir, lanciato poi ad alta velocità travolgendo tantissime persone radunate per guardare i fuochi d’artificio per la festa del 14 luglio. Il terrorista ha esploso poi colpi di mitra causando una vera e propria carneficina: sono stati registrati 80 morti, fra i quali tanti bambini. Più di cento i feriti, di cui 42 in modo grave. Ma chi è Mohamed, quest’uomo che nella nottata di ieri alla guida di un tir indemoniato ha causato una strage di inumano dolore? Bouhlel è tunisino naturalizzato francese di 31 anni , è nato a Sousse (Tunisia), era già stato segnalato dalle forze dell’ordine per reati di delinquenza comune ma non per terrorismo. Il suo nome misteriosamente non compare nella lista dei ricercati del ministero dell’Interno tunisino, e neanche nella “Fiche S”, l’elenco francese degli elementi “in odore di radicalizzazione”. E’ stato identificato grazie alle impronte digitali e una volta identificato è stato poi ucciso.

 

Ma cosa avrebbe spinto il giovane tunisino a un atto così apparentemente privo di senso e carico di violenza inaudita? Stando a quanto riportato dai dati raccolti, ci sarebbero delle motivazioni, motivazioni ovviamente apparenti, dietro il quale si nasconde molto probabilmente un movente e un complotto oscuro e tramato a tavolino. Il Bfmtv riporta notizie riguardo Bouhlel che parlano di un uomo con gravi problemi economici, con tre figli e in procinto di un divorzio. Tutti dati questi, che sicuramente non rivelano nulla dell’ attentato di Nizza.