Chi era Giancarlo Siani?

Chi era Giancarlo Siani?

Giancarlo Siani era un giornalista de Il Mattino che fu ucciso barbaramente il 23 settembre del 1985.

Siani inizia la sua carriera di giornalista prima con varie testate medio-piccole del napoletano, poi approda al mensile “Il Lavoro nel Sud” edito dalla Cisl fino a che si realizza il suo sogno di scrivere con il quotidiano più importante della Campania: Il Mattino. Diviene corrispondente da Torre Annunziata dove si occupa per lo più di cronaca nera. Il suo sogno era però riuscire a strappare il contratto di praticantato in maniera da poter sostenere poi l’esame da giornalista professionista.

Un sogno che non verrà mai realizzato perché il 23 settembre del 1985 verrà barbaramente trucidato nel quartiere Arenella da almeno due squadre di assassini. Il motivo? Aver messo troppo il becco negli affari tra criminalità organizzata e politica locale. Da quel giorno però nasce il mito Siani che da ormai 31 anni lo porta a essere ricordato come esempio di professionalità e legalità prima di essere ucciso.

Leggi anche:

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l'ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.