Auto elettriche: in Cina nel 2025 un quinto lo sarà

Il governo ha stilato un piano per finanziare le nuove tecnologie automobilistiche

Negli ultimi anni, la Cina è divenuta leader mondiale per quanto riguarda varie energie alternative, come ad esempio l’energia solare e quella eolica; il governo cinese, per svariati motivi, appoggia fermamente il progresso tecnologico finanziandone le innovazioni.

Ecco perché, per il 2025, la nazione asiatica ha un obiettivo ben preciso: entro quell’anno, infatti, il governo farà in modo che ogni cinque auto a benzina, gasolio o metano ce ne sia almeno una alimentata a batteria.

Questo principalmente per due motivi: innanzitutto, come abbiamo detto, la Cina è da anni il Paese più avanzato per quanto riguarda le innovazioni tecnologiche. Poi c’è da considerare il folle tasso di inquinamento delle grandi città cinesi: se non verrà fatto qualcosa di davvero concreto, nei prossimi anni la foschia artificiale che ricopre le metropoli non farà altro che aumentare, diventando ogni giorno più letale.

Il governo sta cercando di coinvolgere anche altri Paesi del mondo nel progetto: aziende come Ford, Chevrolet e Volkswagen, sviluppate su tutto il globo, stanno già pianificando vari modelli ad alimentazione elettrica che presto saranno messi sul mercato mondiale.

Caccia all’energia alternativa in Cina

Oltre a ciò, si sta cercando di trasferire in Asia vari tra i migliori ingegneri mondiali in fatto di nuove tecnologie alternative, in modo che questi lavorino all’obiettivo comune già dall’interno del Paese; basti pensare che, dal 2007, il ministro cinese delle scienze e tecnologie è un ex ingegnere Audi.

Questi ingegneri serviranno anche per riparare i problemi che, in questi anni, si sono presentati usando i primi prototipi di auto elettriche: innanzitutto, l’impossibilità di fare viaggi lunghi, che penalizza di gran lunga questi veicoli rispetto alle auto di tutti i giorni; poi il costo elevato, che va assolutamente abbassato se si vuole rendere accessibile il prodotto ad un pubblico più ampio.

I vari presidenti cinesi succedutisi negli ultimi anni, da Wen a Li a Xi hanno tutti appoggiato fermamente il progresso tecnologico cinese: ecco perché, nei prossimi anni, la Cina continuerà a rafforzare la sua leadership tecnologica che la porterà, probabilmente, entro il 2025 ad avere un’altissima concentrazione di auto elettriche nelle sue strade.