Colpo di Stato Turchia, gli Usa sostengono Erdogan

Trump contro Obama:

Alla fine è intervenuto il presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama in merito al colpo di stato in Turchia.

L’America sostiene Erdogan e il governo democraticamente eletto ha fatto sapere il presidente degli Stati Uniti. Insomma se i rivoltosi credevano di poter contare sull’aiuto degli usa si devono ricredere perché Obama ha deciso di schierarsi dalla parte di Erdogan e quindi non darà alcuna mano ai golpisti che ieri sera hanno conquistato il Palazzo del Potere.

Inoltre nel messaggio diffuso da Obama, si specifica dopo un lungo colloquio con il Segretario di Stato Kerry, Obama chiede alla popolazione civile turca così come ai militari golpisti di non spargere inutile sangue e di far tornare tutto alla normalità in maniera pacifica. Chi parlava di un golpe ordito dalla stessa America per cercare di contrastare il presidente Erdogan che ha indirizzato lo stato turco verso la legge islamica si deve ora ricredere perché gli usa hanno dato il loro sostegno a Erdogan ancora in fuga.

Leggi anche:

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l'ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.