Come Dimagrire? Differenza tra Perdere Peso e Perdere Grasso

Dimagrire, peso, grasso, impedenziometro, massa grassa, massa magra

Quante volte sentiamo o diciamo frasi del tipo “ho perso 10 chili”? Molte volte, ma che vuol dire davvero “perdere chili”? Le persone si basano solo sul peso della bilancia ma la bilancia non dice sempre la verità e molte volte quello che ci dice non corrisponde alla realtà!

Differenza tra “perdere peso” e “perdere grasso”

Quando ci pesiamo e vediamo che la bilancia porta un peso maggiore o minore da quello di sempre non dobbiamo subito allarmarci o gioire perché il peso della bilancia non fa la differenza tra la massa magra e la massa grassa. “Perdere peso” vuol dire perdere o massa muscolare o liquidi o grasso, quando facciamo diete drastiche o non equilibrate quello che può succedere è proprio perdere molti liquidi anziché il grasso. “Perdere grasso” vuol dire perdere effettivamente il grasso di deposito e allora sì che abbiamo ottenuto il vero dimagrimento. Ma come si fa a valutare cosa realmente abbiamo perso? Un esame indispensabile che si deve eseguire per sapere ciò è l’analisi impedenziometrica.

L’analisi impedenziometrica per valutare la composizione corporea

L’impedenziometria è una metodica utilizzata per la determinazione della composizione corporea (massa grassa, massa magra, acqua totale). Prendiamo ad esempio due persone della stessa altezza e dello stesso peso ma che ad occhio ci sembrano fisicamente diverse, una ci appare più snella e l’altra più in carne, facendo l’analisi impedenziometrica ad entrambe le persone vedremo che la più snella, pur avendo lo stesso peso e la stessa altezza dell’altra, ha una percentuale di massa magra superiore rispetto a quella grassa e quindi visivamente risulta magra e in peso forma questo perché un kg di grasso ed un kg di muscolo pesano uguale ma il grasso è più voluminoso del muscolo.

Questa metodica è importantissima per verificare il reale peso dell’individuo, la sola misurazione del peso non basta in quanto un soggetto può essere normopeso secondo la bilancia ma avere una percentuale di grasso superiore rispetto ai parametri stabiliti secondo età sesso e altezza, è una metodica importante anche se si segue una dieta dimagrante perché ci indica esattamente quanto grasso abbiamo perso e se i chili che abbiamo perso siano effettivamente chili di grasso o solo acqua e massa magra.

Il principio su sui si basa l’impedenziometrica

La tecnica è basata sul principio che l’acqua è un buon conduttore di corrente elettrica, mentre il grasso tende ad essere un buon isolante. Poiché la massa magra è costituita maggiormente da acqua, è possibile risalire facilmente al contenuto di massa magra e quindi anche al contenuto di massa grassa.

Come si usa l’impedenziometro

L’impedenziometro, collegato tramite elettrodi al paziente, misura la resistenza che il corpo oppone al passaggio di una corrente debolissima e ad altissima frequenza. Dal valore della impedenza corporea, si risale al contenuto di acqua corporea, di massa magra, di massa grassa ed al metabolismo basale del paziente.

Sono nata a Napoli il 16/01/1985, vivo a Casapulla in provincia di Caserta. La mia più grande passione che è diventata anche il mio lavoro è la biologia, amo tutto ciò che è scienza, dal mondo animale a quello umano proprio per questo mi piace trattare argomenti attinenti a questa sfera. Dal 2010 sono biologa nutrizionista e consulente H.A.C.C.P. per quanto riguarda l'igiene ambientale ed alimentare. Un'altra mia passione è la musica, mi piace ascoltarla e suonarla, suono il sassofono soprano in una banda musicale delle mie zone. Sono una persona socievole e solare e cerco di trarre il buono in ogni cosa che mi accade.