Consultazioni Crisi di Governo, Mattarella: “Decisioni in tempi brevi”

Chi è il politico più ricco d'Italia?

Ecco le dichiarazioni al termine delle consultazioni per la crisi di governo: da Mattarella a Zanda (PD), tutte le sensazioni.

Sono da poco terminate le consultazioni politiche tra i vari partiti e il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. L’interesse di queste consultazioni è quello di porre le basi per un governo di intese tra partiti. Vediamo ora quali sono state le impressioni del Capo dello Stato, Sergio Mattarella e di alcuni politici che hanno partecipato a tali consultazioni.

Mattarella: “Per il bene del Paese, la scelta va presa in tempi brevi”.

Ecco le parole, riportate dall’ANSA del Capo dello Stato, Sergio Mattarella: “Il nostro Paese ha bisogno in tempi brevi di un governo nella pienezza delle sue funzioni. Vi sono di fronte a noi adempimenti, impegni, scadenze che vanno affrontati e rispettati. Si tratta di adempimenti e scadenze interni, europee e internazionale. Nelle prossime ore valuterò quello che emerso da questi colloqui e prenderò le iniziative necessarie per la soluzione della crisi di governo”. QUI il resto delle sue dichiarazioni.

Berlusconi: “Avanti solo con l’approvazione di una legge elettorale”.

Ecco cosa ha dicharato Berlusconi, capo di FI, dopo l’incontro nel pomeriggio: “Abbiamo illustrato a Mattarella quella che ci sembra l’unica strada possibile, l’approvazione in tempi rapidi di una nuova legge elettorale condivisa per poi consentire agli italiani di esprimersi con il voto. Fi non è disponibile a sostenere un governo di larga coalizione. Tocca al PD esprimere e sostenere un governo per la parte restante della legislatura, che deve essere la piu’ breve possibile. Cogliamo l’occasione per ribadire anche alla luce degli eventi di questi giorni la nostra considerazione per il senso di responsabilità istituzionale del presidente Mattarella e la fiducia nel suo ruolo di garante della vita democratica del Paese in questa fase delicata”.

M5S: “Garanzie per un rapida votazione”.

Presenti due esponenti del M5S ecco le loro dichiarazioni dopo la consultazione: “Oggi in Italia abbiamo due leggi elettorali diverse che generano una paralisi istituzionale dolosa generata dalla irresponsabilità della classe politica guidata da Renzi e dal Pd. Per questo abbiamo chiesto di garantire il percorso istituzionale più rapido per andare al voto con la legge elettorale che sarà certificata dalla Corte costituzionale”.

PD, Zanda: “Le opposizioni non voglio un governo di responsabilità nazionale.”

L’esponente del PD, Zanda, dichiara al termine delle consultazioni: “Abbiamo registrato un larghissimo rifiuto da parte delle opposizioni a un governo di responsabilità nazionale e abbiamo assicurato al capo dello Stato tutto il sostegno del Pd alla soluzione della crisi che riterrà più opportuna“.

Renzi dal Presidente Mattarella per le dimissioni: Ultimi aggiornamenti

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...