Tour de France, Contador si Ritira nella 9a Tappa: i Motivi

Caduta Contador, Tour de France 2016 Seconda Tappa (Video)

Ritiro Tour de France per Alberto Contador, perché?

Oggi 10 luglio 2016, nona tappa del Tour de France 2016. Mancano 100 km precisi al traguardo e Alberto Contador si ferma, si ritira dalla gara e dalla Grande Blocle.

Nei giorni scorsi, Alberto Contador, capitano della Tinkoff, aveva già dichiarato alla stampa che questo sarebbe stato il suo ultimo Tour de France. Era considerato comunque uno dei favoriti  di questo grande evento internazionale, uno dei “tre Grandi Giri”, insieme al Giro d’Italia e la Vuelta di Spagna. Dall’inizio della sua carriera ad oggi Alberto Contador, soprannominato “il Pistolero”, ne aveva vinti sette su quindici partecipazioni.

Questo Tour de France 2016 per il campione spagnolo non era cominciato sotto i migliori auspici: nella prima tappa del 2 luglio da Mont Saint Michael a Utah Beach Alberto Contador era caduto scorticandosi la spalla sinistra. Nella tappa successiva, da Saint Lo a Cherbourg Octeville, era rimasto nuovamente coinvolto in una caduta di gruppo.

Oggi al chilometro 100 della tappa numero nove, da Vielha Val d’Aran a Andorre Arcalais, sulle vette dei Pirenei, Alberto Contador ha richiesto l’assistenza dell’ammiraglia della Tinkoff. Dalla mattina l’atleta madrileno accusava qualche linea di febbre. Viste le scarse possibilità di recupero e la non buona forma fisica, la squadra e il campione hanno ritenuto inevitabile il ritiro dal Tour de France 2016.

LEGGI ANCHE:

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.