Debbie Reynolds morta: era la madre di Carrie Fisher

Debbie Reynolds morta: era la madre di Carrie Fisher
Debbie Reynolds e Carrie Fisher alla cerimonia di consegna dei premi Emmy a Los Angeles, 10 settembre 2011 (AP Photo/Chris Pizzello, File)

Si è spenta all’età di 84 anni la popolare attrice statunitense, madre di Carrie Fisher

Non ce l’ha fatta Debbie Reynolds a reggere il dolore per la scomparsa della figlia, l’attrice Carrie Fisher deceduta ieri dopo aver avuto un attacco cardiaco in volo a bordo dell’aereo che dall’Inghilterra la riportava negli Stati Uniti.

Debby Reynolds è stata colpita da due ictus, mentre si trovava a casa del figlio Todd a Beverly Hills, per i preparativi del funerale di sua figlia. Stando alle dichiarazioni dei parenti presenti durante il malore, le sue ultime parole sono state: “Voglio solo stare con Carrie”.

La donna, all’anagrafe Mary Frances Reynolds, era nata il 1 aprile del 1932 ad El Paso, in Texas, da una famiglia povera di origini irlandesi. Venne notata per la sua semplice bellezza, diventando in giovane età una delle più celebri fidanzate d’America, complice il suo più grande successo del 1952 accanto a Gene Kelly nel celebre musical Cantando sotto la pioggia.

Nel ’55 le nozze con il cantante Eddie Fisher, padre di Carrie e Todd, matrimonio durato soltanto quattro anni, quando Fisher sposò Elizabeth Taylor. Una vita piena di soddisfazioni e di emozioni, ma anche di dolore. Dopo la morte della figlia, la Reynolds aveva pubblicato un commuovente e sentito messaggio via Twitter: “Grazie a tutti coloro che hanno abbracciato i doni e i talenti della mia amata e sorprendente figlia. Sono grata per i vostri pensieri e le preghiere che ora la stanno guidando nella sua prossima tappa. Ti voglio bene Carrie. Tua Mamma”.

Condividi
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.