Diritti Tv Serie A 2018-2021 offerte Sky, Perform e Way: Mediaset rinuncia

Alle 10 in Lega sono state aperte le buste con le offerte per quanto riguarda i diritti tv della Serie A 2018-2021

Era attesa per oggi l’apertura delle buste con le offerte per quanto riguarda l’asta dei diritti tv del triennio 2018-2021 della Serie A. Clamoroso quanto accaduto: Mediaset rinuncia a formulare alcuna proposta in busta in segno di protesta nei confronti di Infront e Antitrust, mentre ad offrire sono stati Sky Italia, Perform Group un nuovo e non ben precisato competitor, Way.

Dopo le mille polemiche scaturite dalla formulazione dei diversi pacchetti, con Mediaset che ha anche recapitato un esposto all’Antitrust (a Cologno non va giù che nel pack D ci siano in esclusiva big come Roma, Lazio e Fiorentina, ma nemmeno in casa Sky sono felicissimi di pagare di più rispetto allo scorso triennio), adesso ci è chiaro qualcosa in più.

Mediaset si tira fuori, il comunicato

Contrariamente a quanto paventato alla vigilia, Tim e Vivendi hanno snobbato l’asta non presentando offerte, ma è clamorosa la scelta di Mediaset di defilarsi completamente: “Il cda di Mediaset ha deciso di non presentare alcuna offerta all’asta e di ricorrere in tutte le sedi competenti. In ogni caso, l’esito dell’asta odierna non avrà alcun effetto sull’offerta calcistica Mediaset della prossima stagione”, fanno sapere dal Biscione. Secondo i colleghi di Milano Finanza, ad aver presentato offerte alla Lega sono dunque Sky Italia, Perform Group e la misconosciuta Way. A partire dalle 14 si discuterà l’assegnazione in Assemblea di Lega.