Doodle Google per Clare Hollingworth, colei che fece “lo scoop del secolo”

Ecco chi la Clare Hollingworth, la protagonista del Doodle Google di oggi.

Attrakt.com vince contro Google: risarcimento milionario 1

“1.000 carri armati ammassati al confine con la Polonia. Dieci divisioni sono pronte per colpire”. Era il titolo di quello che anni dopo fu considerato “lo scoop del secolo” ma che all’epoca uscì anonimo.

Nasceva oggi, 106 anni fa la giornalista britannica Clare Hollingworth l’inviata del Daily Telegraph che il 1 Settembre 1939 fu la prima ad annunciare l’inizio della Seconda Guerra Mondiale con la notizia dell’invasione della Polonia da parte della Germania.

Scomparsa a Hong Kong il 10 Gennaio dell’anno scorso, a 105 anni, lavorò per grandi testate come il Guardian, il Daily Telegraph e l’Economist, distinguendosi sopratutto come reporter di guerra: raccontò, tra le altre, la guerra in Vietnam, la guerra d’Algeria e il conflitto israelo-palestinese.

Clare Hollingworth: biografia

Clare Hollingworth nacque nel 1911 vicino Leicester e ben presto si appassionò alla scrittura, nonostante l’opposizione della madre, e anche alla guerra, stimolato dalle visite assieme al padre a storici campi di battaglia. Si fidanzò ma, invece di sposarsi, andò a lavorare come segretaria personale dell’organizzatore della League of Nations Union (LNU). In seguito vinse una borsa di studio alla UCL- School of Slavonic and East European Studies- e più tardi, si trasferì a studiare presso l’Università di Zagabria.

Nel Giugno del 1939 fu selezionata per un seggio nella circoscrizione elettorale di Melton nel Partito Laburista mentre aveva da poco iniziato a scrivere per il New Statesman; le elezioni però non si svolsero a causa dell’inizio della guerra.

La Hollingworth si sposò due volte. Nel 1936 divenne moglie di Vandeleur Robinson, organizzatore regionale nel Sud Est della League of Nations Union (LNU). Il loro rapporto, che si affievolì durante il conflitto mondiale, li portò al divorzio nel 1951. Quello stesso anno, Clare si unì a Geoffrey Hoare, corrispondente del Times in Medio Oriente.

La BBC dichiarò che lei, “Per quanto non fosse la prima donna corrispondente di guerra, era dotata di una profondità di conoscenza tecnica, tattica e strategica che la distingueva” e il New York Times la descrisse come “la decana indiscussa dei corrispondenti di guerra”.

Clare Hollingworth assistette alla maggior parte delle guerre del Novecento e, i suoi familiari raccontano che, fino agli ultimi anni di vita, sarebbe stata pronta a partire immediatamente per un nuovo reportage.

 

 

Classe 1996, pugliese d'origine ma d'animo cosmopolita. Non ha ancora deciso cosa fare da grande ma nel frattempo scrive, viaggia e legge tanti libri. E' un'inguaribile idealista con la tendenza a parlare (forse) troppo e (sicuramente) troppo velocemente. A Francesca piace: l'odore dei libri nuovi, canticchiare il tema musicale della 20th Century Fox prima dell'inizio di un film, la pizza. A Francesca non piace: l'arancione, il rap e chi è difficile da entusiasmare.