Festa della Mamma 2017, quando si festeggia? Data e Storia

Quando si festeggia la festa della mamma 2017? Scopriamo data, origini e storia di una delle feste più diffuse nel mondo

Con l’arrivo del mese di maggio si avvicina anche la festa della mamma: quando si festeggia nel 2017? Qual è la data e quali sono le origini e la storia di tale festa? Sebbene sia una ricorrenza festeggiata a livello mondiale, il giorno in cui si celebra la mamma varia da Paese a Paese e, in alcune nazioni, varia anche il mese.

Quando si festeggia la festa della mamma? Le date nei Paesi del mondo

In Italia la festa della mamma si celebra, ormai da qualche tempo, la seconda domenica del mese di maggio. La risposta alla domanda “quando si festeggia nel 2017?” è quindi molto semplice: il giorno dedicato alla mamma, quest’anno, sarà domenica 14 maggio. Negli altri Paesi quando si festeggia? Ecco uno schema riassuntivo. Seconda domenica di febbraio in Norvegia; 30 Shevat (di solito nel mese di febbraio) in Israele; 3 marzo in Georgia; 8 marzo: Albania, Bulgaria, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Macedonia, Serbia, Romania; quarta domenica di quaresima: Irlanda e Regno Unito; 15 marzo a San Marino; 21 marzo: Arabia Saudita, Palestina, Bahrein, Egitto, Libano, Emirati Arabi Uniti, Yemen, Marocco, Libia, Siria, Palau, Giordania, Kuwait, Iraq; 25 marzo in Slovenia; 7 aprile in Armenia.

Mese di Baishak, tra aprile e maggio, in Nepal; prima domenica di maggio: Lituania, Portogallo, Angola, Ungheria, Spagna; 8 maggio: Corea del Sud e Giappone; 10 maggio: Messico, Oman, Pakistan, El Salvador, Guatemala, India, Qatar; 15 maggio in Paraguay; seconda domenica di maggio: Italia, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Danimarca, Grecia, Hong Kong, Cuba, Croazia, Islanda, Lettonia, Malta, Malesia, Paesi Bassi, Porto Rico, Perù, Nuova Zelanda, Repubblica Ceca, Solvacchia, Singapore, Stati Uniti, Ecuador, Estonia, Filippine, Finlandia, Germania, Svizzera, Sud Africa, Turchia, Taiwan, Nigeria, Uruguay, Ucraina, Venezuela.

Festa della mamma 2016: Lettera Giorgia Spano spopola sul Web

La festa della mamma si celebra in Polonia il 26 maggio; in Bolivia il 27 maggio e in Nicaragua il 30 maggio. Viene festeggiata nell’ultima domenica di maggio in Francia, Haiti, Repubblica Dominicana e Svezia. Il 26 giugno si festeggia in Kenya, in Thailandia il 12 agosto, il 15 dello stesso mese viene celebrata in Costa Rica. Il 14 ottobre in Bielorussia e la terza domenica di ottobre in Argentina. Si festeggia l’ultima domenica del mese di novembre in Russia. L’8 dicembre a Panama; il 22 in Indonesia.

Festa della Mamma: storia e origini

Le origini della festa della mamma vengono fatte risalire, nell’antichità, al giorno dedicato alla celebrazione della Madre Terra e delle dee, simbolo di prosperità, vita e fertilità. In particolare la dea adorata dai romani e dai greci era la madre di tutti gli dei ovvero Cibele e Rea. Con il tempo, la celebrazione subì dei cambiamenti.

La prima data in cui venne celebrata la mamma in Italia risale al 24 dicembre 1933. L’Italia fascista celebrava, in prossimità del Natale, la Giornata nazionale della Madre e del Fanciullo durante la quale venivano premiate le madri più prolifiche del nostro Paese. A metà degli anni ’50 invece venne istituita una doppia festa della mamma la prima dedicata a ragioni commerciali, l’altra di carattere religioso: più precisamente nel 1956 venne celebrata la prima festa a Bordighera al Teatro Zeni, poi spostata al Palazzo del Parco; l’anno successivo, nel 1957, vi fu la prima celebrazione religiosa voluta da don Otello Migliosi. Il prete di Tordibetto di Assisi volle in quell’occasione ricordare la madre nel suo significato religioso.

La festa della mamma fu istituita a carattere nazionale a seguito della presentazione del disegno di legge avvenuta il 18 dicembre 1958 ad opere di Raul Zaccari e in collaborazione con i senatori Baldini, Benedetti, Bellisano, Piasenti, Restagno e Zannini. Ne derivò una discussione in Senato e la successiva proclamazione della festa della mamma in data 8 maggio. Tale data rimase immutata fino a pochi anni fa poi si optò per la seconda domenica del mese di maggio per eguagliare gli Stati Uniti e per ragioni puramente economiche.