Fiat, Marchionne annuncia cambio di produzione a Pomigliano d’Arco

Gli stabilimenti Fiat saranno spostati in Polonia

Fiat, Marchionne annuncia cambio di produzione a Pomigliano d'Arco

Dal Salone di Ginevra come si sa vengono presentate le novità del mercato automobilistico, in quest’occasione Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA, ha annunciato alla conferenza stampa della Ferrari delle grandi rivoluzioni per lo storico stabilimento di Pomigliano d’Arco (NA) dove non verrà più prodotta la Fiat Panda, la cui produzione verrà spostata in Polonia, ma al suo posto verrà promossa a stabilimento “Premium” del gruppo Fiat-Chrysler.

Per “Premium” si intende che lo stabilimento verrà indirizzato alla produzione di una vettura marchiata Maserati o Alfa Romeo, questo cambiamento dovrebbe partire dal 2019 (forse anche 2020) con il trasferimento della Panda nell’Est Europa, sulla scelta presa dal gruppo l’AD Marchionne ha dichiarato: “Pomigliano sa fare di meglio. […] Lo stabilmento è ha la capacità di fare altre auto. […]  Abbiamo investito molto nello stabilimento, è evidente che ha delle prospettive”.

Ovviamente la notizia del trasferimento del modello Panda negli stabilimenti polacchi del gruppo FCA ha messo in agitazione le sigle sindacali, da sempre sull’altolà nei confronti dell’amministratore delegato, ma alla precisazione di Marchionne riguardo l’arrivo di un modello di marchio Maserati e Alfa Romeo le agitazioni sono subito rientrate.
Altra dichiarazione rilasciata dall’amministratore del gruppo FCA è che lascerà l’azienda alla fine del 2018, presumibimente lascerebbe anche il ruolo di Presidente della Ferrari.

 

Laureato al DAMS ed ora iscritto al corso magistrale di "Culture, Formazione e Società globale", presso l'Università degli studi di Padova, da tempo scrive di Tv, cinema, attualità e curiosità per diversi siti.