Frasi 11 Settembre: in Ricordo della Strage delle Torri Gemelle

Frasi 11 Settembre: in Ricordo della Strage delle Torri Gemelle

Ecco alcune delle frasi più significative riguardanti la strage terroristica avvenuta l’11 settembre 2001 a Manhattan, New York, con la caduta delle Torri Gemelle e lo schianto dei due aerei sul World Trade Center.

FRASI 11 SETTEMBRE:

  • “È stato un giorno buio nella storia dell’umanità, un terribile affronto alla dignità dell’uomo. Come possono verificarsi episodi di così selvaggia efferatezza? Il cuore dell’uomo è un abisso da cui emergono a volte disegni di inaudita ferocia, capaci in un attimo di sconvolgere la vita serena e operosa di un popolo”. GIOVANNI PAOLO II
  • Qui l’11 settembre c’erano due torri: un simbolo dell’America. Adesso è solo un cantiere e un cimitero. […] Si sono concluse qui le storie umane di tremila persone. Nelle loro tasche i passaporti di sessanta nazioni. Tra i morti anche 479 vigili del fuoco, poliziotti, soccorritori. ENZO BIAGI
  • Solo due cose posso fare per loro –
    descrivere quel volo
    senza aggiungere l’ultima frase. WYSZLAWA SZYMBORSKA
  • Ho il viso ustionato, non mi riconoscerai. Mi ami lo stesso? Andrew Knox 29 anni, dal tetto di una delle Torri, a un collega
  • Ti telefono perché non voglio che ti preoccupi quando sentirai cos’ è successo. Un aereo è caduto sulla nostra Torre. Non agitarti, sto bene. Stiamo evacuando l’ edificio. Devo andare. VOCI DALLA TORRE
  • Il cielo crollava ed era striato di sangue
    Ti ho sentito che mi chiamavi
    Poi sei scomparso nella polvere. BRUCE SPRINGSTEEN
  • L’11 settembre ha rivelato l’altra faccia della globalizzazione. E’ il terrorismo che varca le frontiere. STIGLITZ