Furbetti del Cartellino Atac: Servizio Le Iene Filippo Roma (30 aprile)

Filippo Roma racconta l'ennesima storia italiana de "furbetti del cartellino". Stavolta sono a Roma, nell'ATAC. Ecco il contenuto del servizio de Le Iene.

Tornano i “furbetti del cartellino“, ma stavolta è il comune di Roma ad esserne coinvolto, per la precisione i dipendenti dell’ATAC. A metterlo in evidenza è Filippo Roma in un servizio de Le Iene. Nelle immagini mostrate si possono notare alcuni dipendenti che, in orario di lavoro, vanno a fare i loro comodi.

I furbetti dell’ATAC

Il servizio inizia parlando di una “voragine finanziaria di oltre un miliardo di euro”. A crearla sono i dipendenti ATAC, società gestita dal Comune di Roma. In particolare sono due i “furbetti del cartellino” presi di mira da Filippo Roma de Le Iene: il primo va a giocare al lotto in orario di lavoro (timbrando il cartellino ad una velocità tale da non far chiudere nemmeno la porta) ed il secondo va a sbrigare alcune faccende personali, tra cui una “birretta” al vicino bar. Quest’ultimo viene raggiunto dallo stesso Filippo Roma, ma si difende tranquillamente e senza dare il minimo segno di tensione.

Il video del servizio

Ecco alcune info utili su dove vedere il video del servizio. Il reportage de Le Iene sui furbetti del cartellino ATAC potrà essere rivisto sul sito ufficiale della redazione, punto di riferimento per tutti i fans. I post di tutti i servizi verranno pubblicati anche su Facebook e Twitter, accompagnati da un breve video.

Condividi
Laureato in Comunicazione e Dams presso l'Università della Calabria ed attualmente iscritto al secondo anno magistrale in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli studi dell'Insubria di Varese.