Furto Scavi di Pompei: rubata borchia di bronzo del VI secolo

Gli investigatori del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata stanno indagando sul furto di una borchia agli scavi di Pompei. L'oggetto era esposto nella mostra "Pompei e i Greci".

Pompei, Turisti Francesi rubano Affreschi: Denunciati

Questa mattina è avvenuto un furto agli scavi di Pompei. E’ stato rubata una borchia di bronzo risalente al VI secolo a. C. che era esposta nella mostra “Pompei e i Greci”. Gli investigatori stanno indagando sulla vicenda in cerca del ladro.

Poche ore fa è stato deturpato, per l’ennesima volta, il bellissimo panorama degli scavi di Pompei. Nelle prime ore del mattino, quando gli scavi sono stati aperti al pubblico, è avvenuto il fattaccio che ha come protagonista una borchia. Quest’oggetto era un ornamento che è stato portato via da un qualche malvivente. La borchia, per l’appunto, era stata messa in mostra per via di un’esposizione dal titolo “Pompei e i Greci”. L’ornamento che veniva utilizzato per le porte era fissato su un pannello di legno che aveva come copertura un pannello di plexiglass.

Il tutto sarebbe avvenuto durante l’orario d’apertura al pubblico ma gli investigatori non sono ancora risaliti al ladro. Gli inquirenti stanno setacciando la zona per trovare qualche indizio per poi risalire al malvivente. I carabinieri del Nucleo investigativo di Torre Annunziata stanno seguendo le indagini. Pompei, nel bene o nel male, è sempre oggetto del desiderio. La gente comune va a conoscere e vedere la storia mentre i criminali vanno a deturparla.