Giorgia Trasselli in “Parenti Serpenti” al Teatro Cilea di Napoli: Intervista a Newsly.it

Giorgia Trasselli in

Per Newsly.it, la redattrice Daniela Merola ha intervistato in esclusiva Giorgia Trasselli, attrice affermata di fiction tv, di cinema e di teatro che ha partecipato anche a numerosi spot pubblicitari. Attualmente è in tour con lo spettacolo “Parenti serpenti”. Leggiamo l’intervista a Giorgia Trasselli.

  • Giorgia, sei ora in tour con questo fantastico spettacolo “parenti serpenti”, una produzione “Ente teatro cronaca Vesuvio teatro”, la regia di Luciano Melchionna e gli interpreti, oltre te, Lello Arena, Raffaele Ausiello, Andrea De Goyzueta, Carla Ferraro, Autilia Ranieri, Annarita Vitolo, Fabrizio Vona.

“Siamo tutti molto soddisfatti di come sta andando lo spettacolo sia per il successo di pubblico, sia per le critiche. Ogni sera per noi è un debutto e si stanno aggiungendo date nuove a quelle previste il che significa che ce la stiamo mettendo tutta perché lo spettacolo funzioni. Abbiamo ricevuto il premio come “miglior spettacolo della rassegna teatrale”e quindi siamo davvero molto contenti. Con la compagnia si sta benissimo, siamo concentratissimi e stiamo lavorando davvero bene con il grande regista Luciano Melchionna”.

  • Parliamo di “Parenti serpenti”

“Il testo è stato scritto da Carmine Amoroso e poi c’è stato il film di Monicelli. Il nostro spettacolo viene direttamente dal testo di Carmine Amoroso e Luciano Melchionna ci sta facendo lavorare in maniera molto fedele al testo. Fare una trasposizione teatrale non è mai facile. Lo spettacolo è denso, è asciutto, non ci sono scivola ture o strizzate d’occhio per accattivarsi il pubblico. Il testo è lo specchio della nostra società, è una storia crudele che certamente finisce in modo tragico ma è davvero ben curato in ogni dettaglio. Il regista non ha addolcito il messaggio dello spettacolo. E’ teatro-verità, senza fronzoli e senza inganni, lo posso dire”.

“C’è un monologo molto bello di Lello Arena dove lui dice che quando c’è un apparente momento di tranquillità è allora che si scatenano tutte le ipocrisie ed esplode la rabbia e la cattiveria tra i vari componenti di una famiglia. Questo fa capire tutto il senso dello spettacolo”.

  • Giorgia, il tuo personaggio?

“Grazie al regista Luciano Melchionna ho tirato fuori dal mio personaggio una donna vera, che colpisce per egoismo certo e anche per tenacia. Ma tutti i personaggi sono ben caratterizzati”.

  • “Parenti serpenti” è teatro-verità, si può dire tranquillamente

“E’ così! E’ uno spettacolo che ti fa commuovere, che ti fa sorridere, che ti fa riflettere su come può essere crudele l’essere umano per i propri interessi”.

  • La tua passione per la recitazione da dove nasce? Sei una attrice che ha lavorato con Luigi Squarzina, con Giancarlo Sbragia, con Beatrice Bracco, questo per il teatro; hai preso parte a fiction di successo come “Ris, delitti imperfetti”, “Don Matteo 7”, tanto per citarne un paio, una lunga carriera la tua.

“Da sempre ho avuto questa passione, sin da bambina; ad ogni recita scolastica io ero lì. I miei non volevano perché dicevano che non ero figlia d’arte e quindi la mia strada sarebbe stata in salita ma io volevo fare quello e basta. Tuttavia mi iscrissi all’università e un insegnante appassionato vero di teatro mi scelse per un corso tra trenta allievi e da lì è partito tutto. Ho fatto tanti provini e tanta gavetta certo”.

“E’ andata così, io cerco sempre di studiare e di essere preparata. Ho cercato di far coincidere vita privata con vita professionale facendo scelte di cui non mi sono pentita e che rifarei perché le mie piccole soddisfazioni le ho avute”.

  • Invitiamo il pubblico a venire a vedere “parenti serpenti”

“Assisteranno ad uno spettacolo “vero”, “reale”, un affresco sincero, con momenti di grande intensità emotiva e momenti di “grande verità”.             

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.