Giornata dei Giusti, Oggi 6 marzo: Che cos’è?

Dal 2012 l'Unione Europea omaggia chi lotta contro genocidi e totalitarismi

Giornata dei Giusti, Oggi 6 marzo: Che cos'è?

L’Unione Europa, su proposta di Gariwo, organizzazione noprofit, promuove per il giorno 6 marzo, la Giornata dei Giusti, in omaggio e memoria a tutti coloro che si oppongono o si sono opposti, combattendo in prima persona, contro totalitarismi e crimini verso l’umanità.

Gariwo, acronimo dal nome inglese Gardens of the Righteous Worldwide, il Giardino dei Giustiè un’organizzazione non profit fondata nel 1999 a Milano da Giorgio Nissim, giornalista e storico, e da Pietro Kuciukian, attivista italiano di origine armena. Obbiettivo principe dell’Onlus è quello di promuovere con eventi, iniziative e divulgazioni le figure di coloro che si espongono in prima persona nella lotta contro i crimini verso l’umanità, i genocidi, i regimi totalitari.

Dal 12 maggio 2012, l’Unione Europea ha stabilito per il giorno 6 marzo, la Giornata europea dei Giusti, the European day of the Righteous, grazie a una richiesta della Gariwo. Giusti, diritti umani, dignità, coraggio civile, memoria, responsabilità, gratitudine, coscienza, solidarietà, dialogo, futuro, riconciliazione, solidarietà, tolleranza, speranza sono fra le parole chiave che esprimono i valori fondamentali a cui fa riferimento la Giornata dei Giusti. Le stesse parole, in inglese, sono quelle che compongono l’Albero dei Giusti, logo ufficiale dell’evento.

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.