Google Guetzli: cos’è e come funziona

Funzioni e qualità di Google Guetzli, il nuovo sistema sviluppato per la compressione delle immagini JPEG

È stato presentato pochi giorni fa Google Guetzli: cos’è e come funziona? Si tratta di un codificatore JPEG utile a ridurre le dimensioni delle immagini e renderle così più leggere senza comprometterne la qualità e agevolando la navigazione degli utenti su internet.

Attraverso il nuovo encoder JPEG, Google ha cercato di sviluppare e migliorare degli “esperimenti” compiuti in precedenza i cui risultati lasciavano un po’ a desiderare, come il sistema WebP. Guetzli – il cui nome deriva dalla Svizzera e in particolare da un biscotto della tradizione culinaria – ricorda Zopfli, ideato in passato per le immagini PNG, ma a differenza dei suoi “predecessori” esso è stato ideato e può dunque essere utilizzato su tutti i browser senza alcuna eccezione.

Google Guetzli: le funzioni 

A cosa serve Google Guetzli? Il nuovo encoder JPEG realizzato da Big G permette di ridurre le dimensioni delle immagini dal 35% al 50% e non ne compromette la qualità. I risultati saranno migliori se la nostra immagine possiede una qualità elevata, lavorando invece su file JPEG già compressi l’esito dell’ulteriore compressione sarà comunque soddisfacente, ma non ottimale.

Attrakt.com vince contro Google: risarcimento milionario 1

Attraverso Guetzli la navigazione degli utenti sarà più veloce, al contrario il processo di compressione delle immagini potrebbe richiedere un po’ di pazienza in più: l’operazione su un’immagine di dimensioni piccole o medie richiede solo qualche secondo; se invece si intende lavorare su un file reflex l’operazione potrebbe portar via qualche minuto. Guetzli, sistema di compressione open-source, è alla portata di tutti e per poterlo utilizzare o reperirne i dati basterà collegarsi alla piattaforma GitHub.