Hilary Clinton Malata? Le condizioni di salute

Il malore che ha colpito Hilary Clinton ha lasciato tutti costernati. Lei prova a rassicurare tutti, ma gli statunitensi potrebbero non votarla

Due giorni fa mentre si trovava a Grand Zero, per la commemorazione dell’11 settembre, la candidata democratica Hilary Clinton ha avuto un malore (giramento di testa), che le ha prima fatto perdere l’equilibrio e poi ovviamente la ha costretta ad andarsene via. Stando alle fonti ufficiali ha una polmonite.

La Clinton in una intervista telefonica alla CNN, ha spiegato il motivo per cui ha nascosto la sua malattia: “Non pensavo che la polmonite fosse una cosa talmente importante da dover essere detta a tutti”, poi ammette di aver fatto uno sbaglio: “Ammetto di essere colpevole per non aver dato retta al mio medico, il quale mi aveva prescritto 5 giorni di riposo”.

La candidata democratica per le presidenziali americane, prova a rassicurare tutti: “Una volta che sono entrata in auto, mi sono potuta sedere ed ho potuto bere dell’acqua, mi sono immediatamente sentita megli0”. A tal proposito, invece di recarsi al Pronto Soccorso come sarebbe dovuto essere, Hilary Clinton ha preferito recarsi a casa della figlia Chelsea, tale decisione secodo il New York Post, è stata presa per un solo motivo: non far sapere che le era stata diagnosticata una polmonite.

Infine la Clinton assicura che: “Ora sto molto meglio e a breve riprenderò i miei impegni elettorali”

Nonostante le sue rassicurazioni, gli americani hanno forti dubbi sulle reali condizioni di salute della candidata democratica, sospettando che oltra alla polmonite abbia anche qualcos’altro, questi sospetti hanno spinto Brian Fallon (suo portavoce) ad intervnire: “Hilary Clinton, oltre alla polmonite, non ha nessuna altra malattia”.

Nonostante tutte le spiegazioni, i  dubbi però continuano a permanere, tanto è che i democratici, per paura di perdere le elezioni, potrebbero cambiare il proprio candidato per le presidenziali. Alcune fonti, parlano di Michelle Obama come possibile sostituta.

Leggi anche:

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"